Aicurzio, Fabiola uccisa a calci e pugni in casa: fermato suo figlio

carabinieri

Un altro drammatico fatto di cronaca arriva in questa giornata di aprile. Poche ore fa vi abbiamo raccontato del dramma di Ladispoli, dove un uomo avrebbe tentato di uccidere sua moglie e sua figlia di 17 anni, accoltellandosi successivamente. Pochi minuti fa invece le ultime notizie dalla provincia di Monza Brianza, con un epilogo drammatico. Una donna di 57 anni, Fabiola Colnaghi, è morta nella mattinata di giovedì 21 aprile tra le mura della propria abitazione, ad Aicurzio, in Brianza. Non si è trattato di un incidente, di una fatalità. Fabiola è stata uccisa da suo figlio. Quando pochi minuti dopo le 12.30 l’ambulanza e l’automedica del 118 sono giunte in via Della Vittoria, nel piccolo comune brianzolo di poco più di duemila abitanti, per la donna ormai non c’era più nulla da fare. 

Sono bastate poche ore alle forze dell’ordine per mettere tutti i tasselli di questa storia al posto giusto. Fabiola sarebbe stata uccisa nella sua casa da suo figlio, un giovane di 24 anni, al termine di una litigata molto violenta.

Fabiola Colnaghi uccisa in casa da suo figlio ad Aicurzio

Il giovane, secondo quanto si legge sui media lombardi che stanno raccontando in questi minuti i dettagli dell’omicidio, era all’interno della casa al momento dell’arrivo dei soccorsi e dei carabinieri della compagnia di Vimercate e sarebbe stato proprio lui a effettuare la chiamata al numero di emergenza. Purtroppo, da quello che emerge, il giovane avrebbe ucciso in modo molto violento sua madre. Calci e pugni, questo si è evinto dai primi rilievi sul cadavere martoriato della donna.

 I rilievi sono stati fatti dai militari dell’Arma, giunti sul posto insieme al medico legale e al pm Marco Giovanni Santini che sta seguendo il caso, e al momento, sono ancora in corso.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il padre del 24enne ed ex marito della vittima non abitava più con i due ormai da tempo. Il ragazzo, in particolare nell’ultimo periodo, aveva più volte mostrato segni di insofferenza nei confronti della madre che spesso li portava a litigare. Al momento il figlio della vittima si trova in caserma, a Vimercate, dove viene ascoltato. Secondo quanto riferisce Fanpage.it, il ragazzo, Davide, avrebbe confessato l’omicidio.

Il sindaco del paese, commentando la notizia, si è detto affranto. Fabiola viene ricordata come una donna deliziosa, una persona affabile. Si stenta a credere che possa esser stata uccisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.