Strage Samarate, Nicolò in ospedale combatte la sua battaglia: il messaggio del Milan

video nicolò samarate

I nonni di Nicolò non riescono ancora a capacitarsi di quello che è successo. Si fanno forza perchè vogliono giustizia. Hanno perso una figlia, hanno perso una nipote e adesso lottano per Nicolò. Ogni giorno vanno in ospedale, per pregare per lui, per stare al suo fianco. Sono stati in questi giorni, ospiti della trasmissione di Rai 1, La vita in diretta. Nel corso del programma, i nonni hanno raccontato la vita di una famiglia come tante, mai si sarebbero aspettati di diventare protagonisti di un caso di cronaca. Una strage vera e propria quella di Samarate: Alessandro Maja ha ucciso sua moglie Stefania, poi ha ucciso sua figlia, ancora minorenne e infine ha tentato di uccidere anche Nicolò che però si è difeso e oggi lotta tra la vita e la morte in ospedale. Nicolò ha subito diverse operazioni: suo padre ha tentato di ucciderlo con un trapano, e nel cranio erano presenti schegge e frammenti. Non è stato facile salvargli la vita. I medici non si sbilanciano e i nonni, non possono che fare il tifo per questo ragazzo. Anche per questo motivo due giorni fa avevano chiesto un regalo grande: approfittando dell’invito di Alberto Matano, avevano chiesto ai giocatori di Milan e Palermo, le due squadre del cuore di Nicolò, di mandare un audio da far ascoltare in ospedale, con la speranza che, come può accadere in questi casi, succeda un vero e proprio miracolo. Il giocatori del Milan non hanno perso tempo e hanno fatto recapitare immediatamente un messaggio, capitanati da Mister Pioli, che si è fatto portavoce di tutta la squadra.

Anche il Milan fa il tifo per Nicolò: il video messaggio

Le parole di Pioli: “Ciao Nicolò sappiamo che stai passando un momento molto delicato ma sappiamo anche che sei molto forte. Sappiamo che reagirai e che ci troveremo presto tutti insieme. ” E poi un “forza Nicolò” con un applauso da parte di tutta la squadra rossonera che fa il tifo per questo giovanissimo tifoso. Nicolò ha 23 anni, e noi ci auguriamo tutta una vita davanti. Anche se non sarà facile, anche se il dolore non si cancellerà mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.