Guendalina Tavassi testimonianza shock in aula contro il suo ex: “Picchiata con una mazza da baseball in testa”

E' drammatica la testimonianza in aula di Guendalina Tavassi che accusa il suo ex marito di averla picchiata e maltrattata per anni
guendalina denunce ex

Dalle storie sui social alle aule di tribunale. E’ drammatico il racconto che Guendalina Tavassi ha fatto in merito al suo matrimonio con Umberto d’Aponte. Quella tra l’ex naufraga dell’Isola dei famosi e l’imprenditore campano, sembrava essere una storia d’amore magica, da favola, fino a quando poi la Tavassi non ha iniziato a raccontare sui social, l’incubo che in realtà viveva da tempo facendo ben capire che quello che si mostra sui social, non è vita vera. O almeno non lo era in quel caso. Negli ultimi anni purtroppo Guendalina e il suo ex marito, hanno deciso di lavare i panni sporchi anche sui social e si sono lanciati a vicenda accuse pesantissime, fino all’arresto di Umberto, arrivato dopo le denunce fatte da Guendalina. Aggressioni in pubblico, botte, violenze psicologiche. Oggi di tutto questo si parla nelle aule di tribunale. E’ il Messaggero a rivelare alcune delle pesantissime accuse che la Tavassi ha fatto al suo ex marito. L’imprenditore è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate e danneggiamento. Tra gli ultimi episodi, anche l’aggressione in strada all’attuale fidanzato della Tavassi.

La testimonianza drammatica di Guendalina Tavassi davanti ai giudici

Qualche mese fa la Tavassi aveva raccontato a chi la segue con affetto sui social, che in questi anni si è sempre mostrata sorridente per i suoi figli e che non ha mai voluto raccontare del dramma che stava vivendo, proprio per tutelarli. Ma poi le violenze sono diventate ingestibili e la Tavassi ha denunciato tutto. In aula ha raccontato: “Mi ha inseguito con una mazza da baseball e mi ha preso a bastonate in testa“. Una storia d’amore iniziata dieci anni fa, il matrimonio nel 2013 e poi il finale da incubo, Guendalina spiega che il suo ex non faceva altro che minacciarla e denigrarla. La Tavassi ha raccontato di esser stata picchiata anche mentre allattava.

E le violenze sono andate avanti per anni: “Abbiamo litigato e ha spaccato il vetro della finestra che è finito nella culla del bambino“. Guendalina descrive anche danni fisici: “Una volta mi ha rotto il naso lanciando le chiavi della mia auto“. In questi ultimi due anni la Tavassi ha più volte raccontato anche sui social che ha provato lasciare il suo ex ma non era stato facile. In aula ha rivelato che davanti ai suoi figli, fingeva di avere degli attacchi epilettici.

Per aver violato l’ordine restrittivo, Umberto D’Aponte era finito in carcere nel febbraio del 2022. Nella prossima udienza verranno ascoltati i familiari di Guendalina. Dal canto suo D’Aponte – tramite i suoi avvocati – rigetta ogni accusa e nega qualsiasi violenza fisica. Lo ha sempre fatto anche sui social, lo farà a questo punto anche nelle aule di tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.