Mubarak si è dimesso, festa grande in Egitto

Hosni Mubarak non è più il Presidente dell’Egitto. Le dimissioni sono arrivate ufficialmente oggi. Il potere è ora in mano ai militari. Ad annunciare il passaggio di consegne, tramite la tv, è stato Omar Suleiman.

Appena la notizia si è diffusa, è esplosa la gioia del popolo egiziano, che si è radunato nelle piazze della Capitale El Cairo e non solo. Non tutti, però, sono contenti di questo passaggio di consegne. C’è chi teme che i soprusi possano continuare e che possa dunque non esserci una svolta radicale rispetto al passato.

I vertici militari hanno tenuto a precisare che non ambiscono direttamente al potere, ma che stanno soltanto guidando la fase di transizione. “Non perseguiremo le persone oneste che hanno lottato contro la corruzione nel Paese – si legge in un comunicato ufficiale.  – Alla luce dei recenti avvenimenti e del passaggio delle deleghe dal presidente al suo vice e nell’interesse della stabilità e della sicurezza del Paese, garantiamo la fine dello stato d’emergenza”.

Questa la reazione del leader dell’opposizione El Baradei: “Continuiamo a sperare che l’esercito venga dalla nostra parte. Tutta la nazione è per strada. Per il regime il solo modo per venirne fuori è dimettersi. Il potere del popolo non può essere schiacciato, avremo la meglio”. L’opposizione spera inoltre di potere processare Mubarak che, in questo momento, si trova in località sconosciuta: forse nel Sud dell’Egitto, forse all’estero, in una delle sue decine di lussuose residenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.