Ieri esordio per il film su Amanda Knox

A partire da ieri sera negli Stati Uniti è trasmessa la fiction “Amanda Knox: Murder on Trial in Italy”, nonostante le polemiche sollevate dai familiari della ragazza condannata. Andrà in onda senza la scena del delitto.

Negli ultimi tempi la televisione ha assunto sempre di più il ruolo di story-teller, narratrice di storie. Ci propone tragedie da seguire anche in tempo reale, minuto per minuto, quasi come se i protagonisti delle vicende vivessero all’interno di uno di quei reality show in cui si è 24 ore su 24 osservati dalle telecamere. Oppure i media ci hanno raccontato queste tragedie come delle fiction, come un susseguirsi di puntate legate da un filo rosso. È il caso del delitto di Avetrana per esempio.

Una storia in cui i protagonisti della fiction ci sono tutti: c’è la povera vittima, una ragazza di 15 anni, ci sono i “cattivi” che l’hanno uccisa e ci sono i “buoni” che cercano di avere giustizia. Questa storia più che fiction ha tutte le caratteristiche di un reality: è in diretta che la mamma scopre che il cadavere della figlia scomparsa è stato ritrovato nel pozzo, e, come se non bastasse, il corpo l’aveva fatto ritrovare suo cognato.

Un’altra storia simile a questa è quella del delitto di Meredith Kercher, la studentessa americana uccisa nel 2007 a Perugia, omicidio per il quale sono stati condannati due suoi amici: Raffaele Sollecito e Amanda Knox, che all’epoca dei fatti erano fidanzati. Di questa storia però non ci si è limitati a parlarne nei talk show in seconda serata, adesso la storia di questo omicidio è diventata fiction a tutti gli effetti: è in onda negli Stati Uniti a partire da ieri sera, nonostante le polemiche sollevate soprattutto dalla famiglia di Amanda.

Il film “Amanda Knox: Murder on Trial in Italy” verrà trasmesso senza la scena dell’omicidio. In Italia invece vi è il divieto della messa in onda del film in quanto il caso è ancora aperto.

Sara Moretti

2 responses to “Ieri esordio per il film su Amanda Knox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.