Lampedusa continuano gli sbarchi, affonda barcone

Ennesimo incidente in mare a largo delle coste libiche, nelle vicinanze di Tripoli.

Un barcone con a bordo oltre 600 immigrati è affondato subito dopo essere partito. La ragione che l’ha fatta affondare sarebbe nel sovraffollamento della stessa, infatti pare che la nave appena partita sia subito colata a picco.

I soccorsi sono riusciti a recuperare 16 corpi, tra questi alcuni neonati e varie donne, mentre una parte di loro è riuscita a salvarsi nuotando verso la riva, purtroppo non c’è notizia degli altri profughi finiti in mare.

Questa tragedia del mare si sarebbe verificata venerdì all’alba, ma la notizia è giunta alla stampa italiana solo ieri, gli immigrati provenivano da diversi Paesi dell’area subsahariana.

Secondo una prima ricostruzione, attraverso le testimonianze di alcuni sopravvissuti, il barcone che trasportava oltre 600 migranti sarebbe partito un’ora dopo un’altra carretta che aveva altrettante persone a bordo.

Intanto, altri 2 barconi sono arrivati nel corso della notte a Lampedusa, trasportando in tutto più di 840 profughi.
Una delle 2 motonavi che sembrava dirigersi verso Malta è finita all’interno delle acque territoriali italiane ed è stata guidata dalle motovedette della capitaneria e della finanza fino al porto di Lampedusa.
Poco prima di giungere a riva il barcone si è arenato ed è stato soccorso con i mezzi delle forze dell’ordine.
I 655 profughi provenienti in parte dall’Africa subsahariana, tra cui 82 donne e 21 minori sono stati trasportati al centro di contrada Imbriacola e lì sono stati rifocillati.

Giusy Cerminara

One response to “Lampedusa continuano gli sbarchi, affonda barcone

  1. Pingback: Ora news live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.