Somalia: catastrofe umanitaria senza precedenti

Somalia catastrofe umanitaria – È una vera catastrofe quella che ha colpito il Corno d’Africa e in particolar modo la Somalia. Oltre alle migliaia di morti che si contano ogni giorno per mancanza di acqua e cibo, la popolazione somala, deve fare i conti con una guerra civile che non da scampo a nessuno.

La crudeltà delle fazioni in lotta tra loro, non ha precedenti, ne è di esempio l’impedimento che questi hanno fatto, a più riprese, sugli aiuti umanitari che le organizzazioni internazionali hanno predisposto per la popolazione. Adesso ci si chiede quanto di quel materiale arrivato nella capitale Mogadiscio, giungerà alla popolazione.

La situazione ha portato la popolazione somala ad abbandonare le zone ormai in preda alla siccità e spostarsi in quelle in cui è possibile trovare delle zone in cui sono presenti le organizzazioni umanitarie con campi e aiuti. Si conta ormai un quarto della popolazione che è sfollata alla ricerca di assistenza e aiuto, a comunicarlo è stato un rapporto della Caritas somala.

Ma per fare ciò occorre un lungo viaggio a piedi. Questo ha fatto si che le persone in grado di affrontare il viaggio, abbiano lasciato indietro vecchi, bambini, donne incinte, malti, chiunque non fosse in grado di camminare da solo.

Oltre a ciò, lungo la strada, si sono ritrovati a lasciare anche scie di cadaveri, di persone che non ce l’hanno fatta a proseguire il viaggio.

Una catastrofe immane, una tragedia nella tragedia quella che continua a perpetuarsi in Somalia. Oltre alla catastrofe alimentare e militare, si presenta anche quella psicologica, umana, delle azioni che spingono i più forti fisicamente a dover lasciare indietro le persone care, alla ricerca della salvezza.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.