Benedetto XVI a Madrid: per l’arrivo preparativi e contestazioni

Contestazioni in Spagna per l’arrivo di papa Benedetto XVI che parteciperà alla XXVI giornata mondiale della Gioventù, un appuntamento importante e molto sentito dai giovani cattolici che si riuniscono ogni volta in una città del mondo diversa e che richiama la presenza di persone, provenienti da tutto il mondo.

Ma la Spagna protesta contro le spese previste dal governo, per la sicurezza che sarà predisposta per la salvaguardia del pontefice, ma anche per la visita dello stesso, in una nazione dove la laicità si è fatta sentire in modo forte.

Nei suoi interventi il papa non toccherà solo temi religiosi o rivolti ai giovani della GMG, ma anche temi sociali e inerenti alla precarietà sociale della Spagna, che in questo momento sta attraversando una profonda crisi economica che come risultato ha la presenza di circa cinque milioni di disoccupati.

Tra questi gli irriducibili “disperados” che protestano pacificamente contro il governo chiedendo riforme e misure per superare questo momento e per risollevare le sorti del paese.

Secondo quanto dichiarato da El Mundo, nonostante la crisi finanziaria, il servizio di sicurezza, in attesa dell’arrivo giovedì, di Benedetto XVI, sarà imponente. Si sospettano attentati contro il più alto rappresentante della Chiesa Cattolica, non da parte dell’Eta, che ha dichiarato già da gennaio di quest’anno, una tregua, ma da parte del terrorismo internazionale, che invece, punta proprio su obiettivi mediatici importanti e celebri, per far sentire la propria voce. Oltre ad attentati, si temono anche disordini per le annunciate manifestazioni da parte dei socialisti e degli “indignados”.

Intanto le istituzioni, plaudono per l’arrivo del pontefice che ha scelto per la GMG di quest’anno, la Spagna, scelta, peraltro, fatta ben prima delle crisi. A Madrid, infatti in questi giorni, sono arrivati migliaia di giovani che hanno inondato la città e quelle limitrofe, ospitati dalle varie parrocchie, tutti in attesa dell’arrivo del papa e degli incontri che avvicineranno realtà diverse. Una delle delegazioni più numerose, risulta quella italiana, che ha raggiunto la capitale spagnola con ogni mezzo disponibile, attraversando i cieli o la terra, in attesa di partecipare ad un’esperienza particolare e molto sentita.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.