Siria ultime notizie, continua la repressione tra le diserzioni dell’esercito

Siria ultime notizie-Mentre i media sono alle prese con le sempre divergenti e numerose notizie che giungono dalla Libia e Nato e Onu sono alle prese con gli ultimi sviluppi della situazione libica, in SIRIA C’è chi agisce e continua a muovere le sue pedine senza trovare moltissime resistenze.

A Damasco forze leali al presidente Bashar al-Assad, hanno aperto il fuoco e combattuto in un sobborgo della città contro disertori dell’esercito che si sono rifiutati di sparare sui manifestanti. A riferirlo abitanti della zona che hanno visto soldati fuggire dopo che molti di loro hanno aperto il fuoco sulla folla di manifestanti che cercavano di marciare verso la capitale.

La popolazione siriana continua a manifestare contro il governo di Assad, più volte ripreso dalla comunità internazionale per la ferocia della sue repressione verso i propri cittadini, ma senza un reale risultato.

Continuano a morire persone inermi mentre il governo promette solo a parole, le riforme richieste a gran voce dalla popolazione. Non si ha la sicurezza nemmeno nei luoghi di culto della Siria, poiché i soldati attaccano anche dentro le moschee, uccidendo senza ritegno i fedeli riuniti in preghiera.

Nemmeno il monito del segretario generale dell’Onu Ban ki-Moon ha avuto un riscontro reale nelle decisioni di Assad, né l’isolamento da parte dei governi alleati alla Siria, come quello Tunisino che ha più volte minacciato interventi forti contro la Siria.

Sembra che le promesse di Assad non valgano visto che aveva assicurato che la repressione era terminata, proprio attraverso una telefonata fatta all’Onu.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.