Uragano Irene ultime notizie, New York travolta

L’uragano Irene è arrivato a New York facendo aumentare la paura di possibili alluvioni. In alcune zone ci sono già avute delle esondazioni, il fiume Hudson a sud di Manhattam ha superato gli argini, mentre l’East River ha cominciato ad alzare il suo livello a sud. Il livello dell’acqua sale anche a Lower Manhattan, una delle zone evacuate. Anche Brooklyn è ricoperta d’acqua. La grande metropoli appare all’occhio delle telecamere, come una città spettrale, abbandonata e senza alcuna persona che gira per le strade, dato lo stato di emergenza emesso per la salvaguardia delle persone stesse.

Sulle coste del Maryland circa 743.000 persone sono rimaste senza elettricità e attenzione si ha per un reattore che si è spento da solo in una delle centrali nucleari, quella a Calvert Cliff a causa dei forti venti. Ma il portavoce della compagnia ha assicurato che non ci sono conseguenze né sui dipendenti della centrale e nemmeno per la popolazione. un’altra centrale nucleare, quella di Oyster Creek, nel New Jersey, è stata spenta per precauzione.

Il sindaco ha invitato tutti gli abitanti rimasti in città a non mettersi in viaggio, visto che il tempo peggiorerà, ma di barricarsi in casa e attendere la fine della tempesta che dovrebbe lasciare la città domenica sera.

Chiusa le metropolitana di New York, evacuate varie zone della città, quelle maggiormente soggette alle inondazioni dei fiumi, chiusi i porti. Tutto è fermo in quella che è una delle città più frenetiche del mondo.

Aeroporti fermi anche a Boston e Filadelfia e nella capitale Washington DC, sono rimaste senza luce in 30.000.

 

Leggi anche:

Irene arriva a New York: è caos ( video)

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.