Usa dieci anni dopo, il ricordo dell’11 settembre

In preparazione le solenni celebrazioni per ricordare all’America e al mondo l’11 settembre 2001. nel decennale della ricorrenza dell’attacco terroristico all’America, Barack Obama e George W. Bush, presenzieranno alle manifestazioni che si terranno a Ground Zero. Il presidente attuale americano sarà affiancato da colui che, sempre da presidente, ha dovuto affrontare una delle peggiori minacce che gli Usa hanno subito, cercando di risollevare le sorti di un paese colpito al cuore.

Queste sono anche le prime celebrazioni dopo la morte del nemico numero uno, Osama Bin Laden, colui che ha organizzato l’attacco, l’uomo che aveva dichiarato, attraverso il terrorismo, guerra agli americani.

Uno dei momenti più importanti sarà proprio l’intervento del presidente americano, affiancato da Bush, in quello che tutti ricorderanno per sempre come i 102 minuti che cambiarono il mondo e soprattutto la certezza che il terrorismo poteva colpire anche le pacifiche e protette nazioni occidentali.

L’11 settembre del 2001, lo sceicco della morte, Bin Laden, è riuscito a portare la morte nel cuore della grande mela, a New York, organizzando un attacco che non ha precedenti. gli aerei che colpirono le Twin Tower, provocarono il loro crollo, in una visione agghiacciante, nella quale morirono 2752 persone di 90 nazionalità diverse. Tra questi anche 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti, che impavidi, cercarono di aiutare i sopravvissuti e che incuranti del pericolo, si lanciarono in una missione che poi è risultata fatale.

Insieme a queste, morirono anche altre 127 persone, i passeggeri dei due voli che furono dirottati, uno cadde sul Pentagono, l’altro in Pennsylvania.

Sarà una giornata di lutto, dove, a richiesta del sindaco di New York Michael Bloomberg, non ci saranno discorsi, non entrerà la politica, ma saranno recitate solo delle poesie.

Non mancheranno personalità. Insieme ai due presidenti e al sindaco, saranno presenti i governatori dello stato di New York, Andrei Cuomo e del New Jersey Chris Christie, ma anche il governatore di New York dell’epoca, George Pataki e l’ex sindaco della grande mela, Rudolph Giuliani.

Per la prima volta saranno ricordati insieme alle vittime delle Torri Gemelle, anche quelle dei due aerei caduti, oltre alle vittime del Pentagono.

Il presidente americano Obama si recherà anche al Pentagono e nella piccola località della Pennsylvanie, Shanksville, dove sono caduti i due aerei. In serata, invece, parteciperà ad un concerto e ad un momento di preghiera organizzato alla Washington National Cathedral dove pronuncerà un discorso.

Teresa Corrado

One response to “Usa dieci anni dopo, il ricordo dell’11 settembre

  1. Nel 2003 bush e la nato sono stati denunciati per genocidio e crimini di guerra per la pretestuosa guerra in IRAK.La denuncia è stata fatta nel 2003 dal DR.MATTIAS RATH e da milioni di persone di ogni nazione del mondo.bush e c.devono”rispondere”della morte di circa un milione di persone,fra cui moltissimi bambini e donne?!Pare proprio di si!Vi sono migliaia di denunce fatte da soldati usa che accusono il proprio governo di avere dato l’ordine di bombardare edifici ove si affermava che fossero nascosti”terroristi”.Mentre difatti vi erano solo donne e bambini.Radio radicale dopo molti anni ha fatto sapere dell’accaduto e,pochi mesi fa,ha ricordato che”è ora di fare il processo a bush e c.Nel frattempo la nato sta facendo una nuova guerra pretestuosa alla LIBIA?!Grazie al “premio nobel hobama!?”.hobama,bush etc fanno proprio una bella”combriccola” di”pasticcioni”.Così li ha definiti pannella!?o un’altro radicale?!.”non sono criminali,sono pasticcioni”.Così sono stati definiti!? Peccato che fanno pasticcini con la”carne umana”.Io mi dissocio dal modo irrazionale,illogico, contro natura,disumano,macrabo ed infernale attraverso il quale si tende a minimizzare l’eccidio,il genocidio,il vituperio di un POPOLO.Avvertendo tutti i popoli che”coloro che tradiscono,ingannano,deridono ed assassinano un POPOLO possono ripetere il”pasticcio” con altri POPOLI.bush,hobama,e c. se la ridono!?Ridendo commemorano la morte della gente!?Forse se la ridono perchè muore sempre il POPOLO!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.