Blackout in America: milioni di persone senza elettricità, voli sospesi

Blackout in Arizona, su della California e in Messico a causa di un errore umano avvenuto all’interno di una centralina ad opera di un tecnico. L’errore umane sarebbe la causa scatenante della disattenzione di un tecnico al lavoro in una delle centraline dell’Arizona che avrebbe attivato una procedura sbagliata. A causa di questo “errore umano”, si è interrotta la linea ad alta tensione diretta al sud California, ma a sua volta questa, ricevendo i dati e non riconoscendoli, ha amndata in tilt la centrale di San Onore, nell’area di San Diego.

A questo punto si è avuto un effetto domino che ha provocato danni anche altre centrali elettriche, lasciando al buio una grande fetta della popolazione americana.

Secondo il portavoce della centrale elettrica, si è appreso che gli errori sono stati due, uno umano causato dal tecnico e uno del sistema che ha continuato a mettere fuori servizio le altre centraline. A restare senza energia elettrica ben 1.4 milioni di clienti della luce elettrica, altri 3.5 milioni di persone lo sono nella Baia Californiana. In tilt è andato il traffico aereo, dove le rotte sono variate e gli aeroporti chiusi. Chiuse anche le scuola, mentre la distribuzione dell’acqua e del gas è ferma in altre zone. Molti anche i soccorsi portati a persone rimaste bloccate in ascensore e il traffico per le strade, rimaste completamente al buio. I tecnici sono tutti all’opera per cercare di risolvere il problema e secondo alcuni di questi, durante la notte sono riusciti a ripristinare la corrente a 180.000 persone che hanno potuto riprendere le proprie attività.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.