Hillary Clinton ricoverata d’urgenza per trombosi

Hillary Clinton, secondo quanto si apprende dalle ultime notizie, sarebbe stata ricoverata d’urgenza in ospedale. I medici hanno deciso il ricovero dopo che gli esami hanno individuato un coagulo di sangue provocato dalla commozione cerebrale riportata nelle scorse settimane. Philippe Reines, il suo portavoce, ha fatto sapere che Hillary Clinton rimarrà sotto osservazione nella clinica in cui è ricoverata: «Le stanno somministrando degli anti-coagulanti, i dottori continueranno a valutare le sue condizioni per decidere se sono necessarie ulteriori misure», ha detto il portavoce. Anche se non sembrerebbe, l’ex first lady ha 65 anni. Ricordiamo che lo scorso mese è caduta sbattendo la testa a causa di un giramento di testa dovuto ad un virus intestinale particolarmente violento. Proprio da quell’infortunio Hillary Clinton non si fa vedere più in giro: aveva annullato una serie di impegni internazionali e interni, come l’audizione al Congresso per la vicenda di Bengasi, alimentando voci sulla gravità delle sue condizioni. Come dicevamo prima, è circa dai primi giorni del mese di dicembre che Hillary Clinton non si vede in pubblico: il 15 dicembre scorso fu poi comunicata la caduta in casa a causa di uno svenimento dovuto a disidratazione, che le ha procurato una commozione cerebrale. Un trauma dal quale deriva il coagulo di sangue per il quale è stata adesso ricoverata.

Lo staff di Hillary Clinton, nei giorni scorsi, ha continuato a rassicurare tutti sulle sue condizioni di salute, “buone e in via di miglioramento”, come facevano sapere fino a ieri. Purtroppo però attorno allo stato di salute della donna si sono susseguite nelle ultime settimane le voci più disparate, compresa quella di un tumore al cervello rilanciata dal magazine scandalistico The National Enquire. Quest’indiscrezione è stata seccamente smentita dallo stesso portavoce dell’ex segretario di Stato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.