Stuprata a quattro anni, muore di infarto

Non ce l’ha fatta la bambina di quattro anni stuprata e ridotta in fin di vita da balordi in India. E’ stata portata in ospedale ma dopo una lunga agonia è morta. Pare abbia avuto un infarto in seguito al grande spavento e al dolore subito durante la violenza sessuale. Ancora una volta l’India è sotto choc di fronte a un fenomeno violento che non sembra destinato a terminare. Ogni settimana infatti raccontiamo storie di giovanissime vittime che vengono sequestrate, rapite e poi violentate in un contesto in cui pare sia inevitabile che questo avvenga. Le forze dell’ordine non riescono a fare nulla per prevenire il fenomeno ma probabilmente la paura della pena non è sufficiente a indurre queste bestie a non violentare le bambine, le ragazze, le donne.

Cosa spinga poi un uomo a usare violenza su una bambina di quattro anni è davvero difficile da capirlo.  La bimba di quattro anni deceduta ieri nel distretto di Soni era in coma dal 20 aprile per aver subito gravi danni cerebrali e sopravviveva grazie all’utilizzazione di avanzati macchinari. In questa vicenda la polizia ha arrestato due presunti responsabili, fra cui Firoz Khan di 28 anni, che era un amico dello zio della bambina.

L’opinione pubblica è sconvolta: c’è ansia anche per le condizioni di salute di un’altra bambina, quella di 5 anni violentata la scorsa settimana da un parente. Anche lei è in ospedale, la speranza è quella che possa tornare a una vita “normale”.

2 responses to “Stuprata a quattro anni, muore di infarto

  1. ecco il mio raptus…in questo momento mi sarei fatto trent”anni di carcere xchè l”avrei ucciso a l”istante..ma che schifo di mondo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.