Serie A, Roma batte Lecce, grandi Vucinic e Pizarro

La Roma trova un po’ di sollievo vincendo 2-1 contro il Lecce allo stadio Via del Mare, con gol di Vucinic e un rigore  messo a segno da Pizarro al 90’, dopo il momentaneo pareggio del Lecce con Giacomazzi. L’avvio non è dei più entusiasmanti, c’è un sostanziale equilibrio tra le due formazioni che si mantengono su ritmi blandi. La superiorità della squadra di Montella, con il passare dei minuti, viene fuori. Anche se le occasioni migliori le confeziona il Lecce con Olivera.

 La Roma viene fuori soprattutto con Vucinic che scambia bene con Borriello, che parte più defilato del solito. La Roma sfiora il vantaggio con Cassetti, che servito da Taddei, manca di poco lo specchio della porta con un diagonale secco. Al 24’ Vucinic costruisce un’altra azione da gol, servendo Taddei, che, però. Sbaglia il primo stop, sprecando così una ghiotta occasione. Il montenegrino è il protagonista della partita: al 32’ su rilancio della difesa, salta Rispoli, punta la porta avversaria a difesa schierata e trova un gran gol con la punta esterna del piede destro.

 Nel secondo tempo, però, il Lecce parte molto bene, soprattutto con un ottimo Corvia, entrato al posto di Grossmuller.  È proprio lui, insieme ad Olivera, che crea i maggiori problemi alla Roma. L’uruguaiano sfiora il gol con un tiro di contro balzo al 57’, un minuto dopo Corvia costringe Doni ad una grande parata. È il Lecce che domina nella ripresa e ai ridossi del 60’ l’arbitro non fischia un rigore per i padroni di casa per un fallo di mano di Perrotta. Il Lecce non si abbatte, continua a macinare gioco e al 75’ Munari trova Giacomazzi in area che di testa mette dentro il gol del pareggio.

 Per la Roma sembra un epilogo già noto, ma il padroni di casa commettono l’errore di rilassarsi. La Roma, infatti, ne approfitta. Borriello si rende pericoloso in diverse occasioni sul versante sinistro, l’azione prosegue sul versante opposto e l’ex attaccante del Milan si fa trovare pronto in area, colpisce di testa, trovando il braccio di Munari: è rigore. Tira Pizarro, che mette a segno il rigore che vale tre punti per la Roma, che nella prossima giornata giocherà il derby con la lazio.

Bibiana Orso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.