Euro 2020: le nazionali candidate alla vittoria finale

Manca poco ormai all’inizio degli europei di calcio 2021 ( Euro 2020) che prenderanno il via venerdì 11 giugno con la partita inaugurale Turchia-Italia. La competizione si sarebbe dovuta svolgere un anno fa ma a causa della pandemia è stata rimandata di un anno, ma ormai è solo questione di giorni. E per la nostra nazionale, che gioca con quella che ospita il torneo nella prima gara, si inizia subito a fare sul serio.

Questo europeo porterà delle novità, per il sessantesimo anniversario della competizione infatti, il suo nome resterà  quello originale, cioè EURO 2020, in più non verrà ospitato da una o due nazioni come da tradizione ma bensì da 11 nazioni: ITALIA (Roma), AZERBAIGIAN (Baku), GERMANIA (Monaco di Baviera) , OLANDA (Amsterdam), ROMANIA (Bucarest), UNGHERIA (Budapest), DANIMARCA (Copenaghen), SCOZIA (Glasgow), SPAGNA (Siviglia), RUSSIA (Mosca) E INGHILTERRA (Londra), ogni città ospiterà 4 partite ad eccezione di Londra dove si giocheranno anche semifinali e finali.

Il torneo sarà composto da 24 squadre, 6 gironi da 4 dove passeranno le prime 2 classificate di ogni girone più le migliori 4 terze, in modo tale da raggiungere le 16 squadre necessarie per disputare gli ottavi di finale.  Ma ad oggi chi sono effettivamente le squadre favorite per la vittoria degli europei?

La classifica delle vincitrici fino a ora vede in testa con 3 titoli Germania e Spagna, segue la Francia con 2 e poi Italia, Russia, Rep. Ceca, Olanda, Danimarca, Grecia e Portogallo con 1 titolo ciascuno. Queste 10 nazioni parteciperanno tutte ad Euro 2020.

Verso Euro 2020: quali sono le nazionali candidate alla vittoria finale?

Tutto sommato infatti, salvo sorprese stile Euro 2004 dove vinse la Grecia contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo, Deco, Rui Costa e tanti altri fenomeni, l’edizione 2020 vede favorita la Francia più di tutte le altre, anche perché dopo 6 anni il CT Didier Deschamps ha convocato Karim Benzema, la punta del Real Madrid che ha realizzato 235 goal nei club e 47 goal dalle giovanili fino alla prima squadra della nazionale francese. La Francia detentrice della coppa del mondo  ha nello stesso girone la Germania che detiene 3 trofei e che non si fa mai trovare impreparata con rose sempre incredibili e un grande gioco, e il Portogallo dei campioni d’Europa in carica e della Nations League, che hanno fatto della loro difesa il miglior attacco, anche se a chiudere l’11 titolare sarà uno degli attaccanti più forti di sempre, Cristiano Ronaldo. Bisogna ricordare però che passeranno anche 4 delle migliori terze e che quindi per noi italiani la speranza di vedere una di queste 3 nazionali fuori sarà un miraggio.

Giocheranno allo stesso livello ma che partono un po’ dietro rispetto alle 3 squadre sopra citate, Italia, Belgio e Inghilterra. Grande cammino per l’Italia negli ultimi anni; dopo la mancata qualificazione ai mondiali del 2018, Roberto Mancini, nuovo CT azzurro, ha preso in mano le redini della situazione portando la nazionale a disputare le qualificazioni agli europei e ai mondiali ad alti livelli senza mai sfigurare nemmeno nelle amichevoli. In più si sa che l’Italia riesce sempre a farsi rispettare in queste competizioni e che quindi può far male. Il Belgio e l’Inghilterra sono le due nazionali più attese da qualche anno a questa parte, il Belgio è primo nel ranking Uefa e l’Inghilterra è al quarto posto. Purtroppo nel loro percorso a livello europeo e mondiale, non hanno mai ottenuto i risultati desiderati,  ed è per questo che da un momento all’altro possono trovare quella brillantezza e quel pizzico di fortuna che gli è sempre mancato riuscendo magari ad arrivare in finale.

A cura di Dario Procopio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.