Peter e Laura scomparsi a Bolzano: indagato il figlio per omicidio

Pare sia arrivata una svolta nelle indagini per la scomparsa di Laura e Peter, la coppia di Bolzano che manca da casa dal 4 gennaio 2021. Nelle ultime ore si era parlato di alcuni indumenti ritrovati nei pressi del fiume, cosa che però i Carabinieri hanno smentito. La novità invece è un’altra. Sarebbe stato indagato per omicidio il figlio dei due coniugi scomparsi da Bolzano e la casa dove tutti e tre vivevano insieme, sarebbe stata sequestrata. Benno Neumair è stato l’ultimo ad aver visto i suoi genitori mentre a dare l’allarme preoccupata, è stata la figlia di Peter e Laura che vive a Monaco. Per la ragazza, il fatto che i suoi genitori avessero spento il cellulare dalle 18 senza mai rispondere per tutta la notte, è stato un segnale. Per suo fratello invece, non trovare i genitori a casa per cena, e non averli visti neppure la mattina, non ha destato nessun genere di preoccupazione. Oltre al fatto che Benno dice anche di aver mandato degli audio a sua madre, la sera in cui sono scomparsi, ai quali, non ha ricevuto risposta. Ma il fatto che sua madre non abbia risposto ai messaggi non lo ha portato a chiedersi che fine avessero fatto…

Ma vediamo quella che è stata la testimonianza di Benno, che ha spiegato quello che a suo dire sarebbe successo tra il pomeriggio del 4 gennaio 2021 e la mattina del 5.

Scomparsa Peter e Laura Neumair: indagato il figlio Benno per omicidio

Interrogato dai carabinieri dopo aver denunciato la scomparsa dei genitori, Benno Neumair, aveva detto di averli visti per l’ultima volta la sera di lunedì quattro gennaio prima di recarsi dalla fidanzata. Benno dice di averli visti dopo le 18 la cosa strana però è che i due già a quell’ora sono scomparsi. Quando torna al mattino, Benno ha mandato dei messaggi a sua madre, almeno così ha detto anche ai giornalisti con i quali ha parlato nelle ultime settimane. La donna non ha però risposto. Sono circa le 8 del mattino, i suoi a suo dire dormono, la porta della camera da letto è chiusa e lui non he nessuno sospetto di nulla.

Prende quindi il suo cane e va su in montagna a passeggiare. E’ la sorella che chiede più volte che fine abbiano fatto i genitori, non sentendoli dal pomeriggio precedente. Quando Benno arriva a casa chiama una sua zia. Chiede ai vicini, controlla in casa e poi solo intorno alle 13, quasi 20 ore dopo che i cellulari di Peter e Laura si sono spenti, viene fatta la denuncia per scomparsa.

Benno tra l’altro, in una intervista a Quarto Grado, ha anche raccontato che da casa non mancava nulla. C’era solo una cosa che non si trovava: i pattini. Per questo aveva pensato che i suoi genitori fossero andati a pattinare sul ghiaccio. Erano, a suo dire, appassionati, per questo ha pensato che fossero usciti e che magari fosse successo loro qualcosa.

Ora, stando a quanto si legge sulla stampa locale, l’appartamento di via Castel Roncolo, nella disponibilità dell’uomo, è stato messo sotto sequestro dalla procura di Bolzano. Benno sarebbe indagato per omicidio e occultamento di cadavere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.