Denise Pipitone ultime notizie: la ragazza russa ha già fatto il test del dna

Vuole restare con i piedi per terra mamma Piera Maggio e insieme a lei anche il papà di Denise Pipitone. Siamo abituati a chiamarla piccola, visto che quando è scomparsa aveva solo 3 anni. Oggi Denise però è una donna, una ventenne. Ed è per questo che vedendo quelle immagini arrivate dalla Russia, dopo la segnalazione di una telespettatrice di Chi l’ha visto al programma di Rai 3, si sono riaccese le speranze. Nulla è detto, ma quella somiglianza tra la ragazza russa Alesja ( o Olesya) e Piera Maggio, lascia davvero senza fiato. Di Denise abbiamo solo le foto di quando era molto piccola, sovrapposte a quella della bambina russa, non sembrano essere molto simili male congetture, servono davvero a poco.

La famiglia di Denise però questa pista la vuole seguire, come ha spiegato anche l’avvocato Frazzitta che segue da 17 anni questa vicenda al fianco di Piera Maggio. Di segnalazioni ne arrivano sempre tante, ma questa ha qualcosa di particolare. E non solo per la grande somiglianza tra la ragazza russa e Piera Maggio ma anche perchè per molto tempo si è pensato che la piccola Denise fosse nelle mani degli zingari. Certo pensare che sia arrivata in Russia senza uno straccio di documento è difficile. Ma tutto potrebbe essere.

Denise Pipitone ultime notizie dalla Russia: prelevato il dna della ragazza russa

Del caso si è parlato ovviamente nella puntata di Chi l’ha visto in onda ieri, 31 marzo 2021, con le ultime notizie date dal corrispondete Rai a Mosca, Marc Innaro. Il giornalista ha spiegato che dopo la messa in onda del programma russo al quale la ragazza ha partecipato, sono arrivate decine di segnalazioni. Ed è per questo che Alesja ha già fatto il test del dna. L’avvocato di Piera Maggio non era a conoscenza di questa svolta ma spiega che la presenza della mamma di Denise in Russia è da escludere, anche per via delle tante restrizioni che ci sono a causa del covid 19. Ma se ci fosse bisogno, lui sarebbe pronto a partire, come anche pronti a lavorare sul dna, sono i migliori genetisti italiani, che si sono offerti immediatamente per dare una mamma alla mamma di Denise.

La storia della ragazza russa che cerca la sua vera famiglia

L’avvocato si è anche messo in contatto con il direttore del canale 1 russo, rete su cui va in onda il programma che, come il nostro Chi l’ha visto, dà una mano a chi cerca la verità sul passato. Ha chiesto come mai non sia venuto in mente di chiedere alla ragazza se conoscesse altre lingue. Il direttore della rete ha spiegato che mai avrebbero immaginato che questa storia potesse avere a che fare con una bambina scomparsa in Italia e ha anche invitato la famiglia di Denise nel programma. Frazzitta però esclude che al momento Piera possa partecipare. Si attendono invece notizie per il test del dna e per questo confronto che al momento è la sola cosa che può dare delle risposte.

Non si può fare altro che attendere: solo con il confronto tra il dna di mamma Piera e papà Pietro, si avranno delle risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.