Silvia Cipriani era povera, i nipoti smentiscono il movente economico nessun tesoro nascosto

I nipoti di Silvia Cipriani in tv fanno sapere che la donna non aveva nessun tesoretto e che era povera: non credono che sia stata uccisa per soldi
silvia cipriani povera

Che fine abbia fatto Silvia Cipriani scomparsa nel nulla ormai da oltre un mese e mezzo, nessuno ancora lo ha capito ma la procura di Rieti vuole vederci chiaro. Si tende a escludere l’incidente stradale: la sua macchina sarebbe stata trovata da qualche parte. Ma da quando questa notizia è diventata di interesse nazionale, ne stanno infatti parlando molti programmi del day time televisivo ( da Mattino 5 a La vita in diretta), il caso si è arricchito di dettagli. Anche per questo motivo oggi, la moglie di un nipote di Silvia, ha deciso di rilasciare delle dichiarazioni ai giornalisti del programma di Rai 1 spiegando che molte delle cose che sono state dette sul conto della Cipriani non corrispondono al vero. Molti amici infatti, e vicini di casa, parlando della donna, avevano raccontato che potrebbe esser stata uccisa per via dei soldi. Parlano di un tesoretto, di soldi nascosti sotto al materasso e non depositati sul conto postale. La nipote acquisita di Silvia smentisce tutto: arrivava a fine mese con la sua pensione, nulla di più. Per questo esclude, insieme a suo marito, che la donna possa esser stata uccisa per i suoi soldi.

Che fine ha fatto Silvia Cipriani?

Mia zia non è ricca, non è una ereditiera come si è detto” fa sapere la nipote dell’ex postina che rilascia delle brevi dichiarazioni a Lucilla Masucci, de La vita in diretta. Spiega anche che la zia non era la proprietaria della casa che è stata mostrata, la villetta, che è invece di suo marito. Spiega che quando andava lì stava in un casolare diroccato, che era anche pericoloso. “Lei ha solo il suo appartamento a Rieti e la sua pensione” aggiunge la nipote della Cipriani. La donna ribadisce che nonostante sua zia non avesse avuto figli e lavorasse da sempre, non ha messo nulla da parte. “In casa c’era solo un gruzzoletto, dei soldi che le erano stati regalati per il compleanno con un biglietto di auguri, un centinaio di euro” racconta alla giornalista di Rai 1. Tamara ha ribadito quella che è la convinzione della sua famiglia: “Pensiamo che abbia avuto un malore e che sia caduta in un fossato con la sua macchina“. La procura però indaga e cerca qualcuno che possa aver voluto far del male a Silvia Cipriani, per soldi. L’analisi dei conti e dei movimenti fatti, potrà dare qualche risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.