Marco Vannini ultime notizie, la lettera con la confessione: Antonio Ciontoli non era in casa quella sera


Sono passati 4 anni dalla notte in cui Marco Vannini è morto. Il giovane era uscito di casa per passare una serata in compagnia di Martina, la sua fidanzata. Ma non ha mai più fatto ritorno da mamma Marina e da papà Valerio. E’ stato ucciso nella villetta di Ladispoli da Antonio Ciontoli, in modo involontario. La sentenza di secondo grado ha stabilito questo, condannando il Ciontoli a 5 anni di reclusione. Ma la famiglia di Marco non riesce a rassegnarsi al fatto che tutto questo sia successo senza un motivo. E la versione dei Ciontoli continua a non convincere la famiglia di Marco Vannini. 4 anni dopo quella notte poi, arrivano delle nuove testimonianze, arriva anche una lettera che viene pubblicata dalla rivista Giallo. E’ una lettera indirizzata alla famiglia di Marco nella quale si parla di quello che potrebbe esser accaduto in casa Ciontoli quella notte. Antonio, c’era o non c’era nella villetta? E’ stato o non è stato lui a sparare?

MARCO VANNINI ULTIME NOTIZIE: LA LETTERA A MAMMA MARINA

Ecco un estratto della lettera che è arrivata alla famiglia Vannini, pubblicata sul numero di Giallo in edicola questa settimana:

Egregi genitori coraggiosi, per me sono da controllare le reti fisse e i cellulari, e in base agli orari capire se il Ciontoli era a casa al momento dello sparo. Ritengo che invece il Ciontoli sia stato chiamato dai familiari dopo quello che avevano combinato in casa (dopo aver sparato a Marco, ndr)”

La lettera è stata scritta a mano. Secondo la persona che ha scritto quindi questa lettera, con una analisi dei tabulati, si potrebbe verificare che quella sera, qualcuno, ha chiamato Antonio che non era in casa, per dirgli di tornare perchè era successo qualcosa. L’uomo avrebbe poi preso in mano la situazione prendendosi la colpa dello sparo accidentale.

Anche la vicina di casa di Antonio Ciontoli, da tempo, dice che la macchina dell’uomo quella sera non era parcheggiata dove la lasciava sempre, convinta del fatto che lui non fosse in casa al momento degli spari a Marco.

Mamma Marina, intervistata dai giornalisti di Giallo ha commentato:

Non so se quanto scritto corrisponda al vero. Ma nelle parole che ho letto sembra quasi che chi si è rivolto a noi avesse proprio il desiderio di dirci qualcosa di molto importante. Di solito ricevo lettere di solidarietà, di conforto, di vicinanza: questa volta me ne hanno mandata una dal contenuto decisamente diverso .

La mamma di Marco spera che nel prossimo grado di giudizio, vengano prese in considerazione tutte le nuove testimonianze e si indaghi in tutte le direzioni per capire che cosa è realmente successo a Marco quella sera.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close