Tinto Brass, malore nella notte: è ricoverato in terapia intensiva a Roma

tinto brass malore

Tinto Brass ha avuto un malore nella notte ed è ricoverato in terapia intensiva a Roma, presso l’Ospedale Sant’Andrea, dove è arrivato d’urgenza. Secondo quanto si apprende il regista, che ha 86 anni, avrebbe avuto una febbre improvvisa. La prognosi è riservata. Con lui, al momento del malore, c’era sua moglie, Caterina Varzi. La donna ha chiamato i soccorsi rendendosi conto della gravità della situazione. Tinto Brass nel 2010 era stato colpito da un ictus, dal quale si era però ripreso.

TINTO BRASS, MALORE NELLA NOTTE: FEBBRE ALTA IMPROVVISA E IL RICOVERO D’URGENZA IN OSPEDALE, IN TERAPIA INTENSIVA

La moglie del regista, considerato il maestro del cinema erotico in Italia, ha raccontato quanto accaduto. Caterina Varzi ha fatto sapere che il marito, fino all’ora di cena, non presentava alcun problema. Dopo un po’ però gli è salita la febbre in maniera improvvisa. Tinto Brass stava male e dunque la donna ha contattato i soccorsi. La moglie del regista ha fatto sapere che i medici stanno effettuando degli accertamenti e che è necessario che Brass rimanga sotto osservazione in quanto è “un momento delicato“.

IL FORTE LEGAME CON LA MOGLIE CATERINA, AL SUO FIANCO DA DIVERSI ANNI

Tinto Brass nel 2010 aveva avuto un ictus che gli aveva cancellato la memoria. Per fortuna con il tempo è riuscito a recuperare i suoi ricordi. In quella circostanza il legame con la moglie Caterina, che non lo aveva lasciato solo nemmeno per un minuto, divenne molto forte. I due si sono sposati circa due anni fa. Su di lei Brass aveva detto: “Lei è la mia Circe paziente, il matrimonio sarà la felice conclusione della mia esistenza…“. I due avevano parlato anche di quello che avrebbero fatto l’uno per l’altra in caso di necessità, e il regista aveva dichiarato: “Nel caso in cui io non sia più in grado di badare a me stesso Caterina sceglierà per me la cosa giusta. Le consegno la chiave della mia vita, sicuro che la girerà al momento giusto“. Tinto Brass aveva dichiarato di voler essere libero di decidere della sua vita, qualora la sua dignità fosse compromessa. E nel caso in cui non fosse in grado di farlo, lei dovrebbe prendere la difficile decisione di staccare o meno la spina.

La speranza però è che non sia necessario pensare a cose del genere. Il regista al momento è ricoverato in terapia intensiva a Roma a seguito del malore che lo ha colpito. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti riguardo le sue condizioni di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.