Alessia Logli a Quarto Grado, la figlia di Roberta Ragusa non ha dubbi: “Mio padre è innocente”

Nella puntata di Quarto Grado in onda ieri 17 gennaio 2020, si è parlato in apertura del caso Roberta Ragusa. Antonio Logli, il marito della donna, è in carcere dopo tre gradi di giudizio, con l’accusa di aver ucciso e occultato poi il cadavere di sua moglie. Ma a questa versione dei fatti i familiari di Logli non credono. E’ per questo che sua figlia Alessia ha deciso di tornare nello studio di Quarto Grado per ribadire quello di cui lei è convinta: suo padre non avrebbe mai fatto del male a Roberta. “Credo che sia innocente in primo luogo perchè è mio padre, e poi perchè anche io mi sono fatta un mio pensiero che coincide con il suo” ha detto la ragazza nello studio di Rete 4.

Gianluigi Nuzzi le chiede quindi in che cosa ha sbagliato suo padre visto quello che poi è successo. “Un tradimento è un tradimento, è sbagliato in ogni circostanza” ha detto Alessia riferendosi quindi alla storia d’amore nata tra suo padre e Sara, che all’epoca era la loro baby sitter. “Da questo però non si può dedurre nulla o giudicare una persona per altre azioni. Io credo che lui provi più che un amore…Credo che sia affezionato, un bene c’è anche se l’amore finisce. Io sono orgogliosa di essere figlia di mia madre. La penso, non so…Io spero che stia bene se fosse…Quando vado in carcere con mio padre parliamo di tante cose, cerco di raccontargli della mia vita quotidiana anche se il tempo è poco. Lui è sempre positivo, prova ad andare avanti” ha raccontato Alessia Logli.

LA FIGLIA DI ROBERTA RAGUSA A QUARTO GRADO: MIO PADRE INNOCENTE

Quella del carcere è una realtà che avrei fatto a meno di vedere, ci sono delle cose che non avrei immaginato non è come nelle serie tv” ha raccontato Alessia.

Alessia spiega di aver fatto il tatuaggio per ricordare che sua madre sarà sempre con lei, è stato il regalo di suo fratello per i 18 anni. “Se sapessi dove fosse mia madre oggi sarei già lì” ha detto Alessia rispondendo a Nuzzi. “L’anima in pace sinceramente non me la sono messa, mi immagino ma non so cosa possa essere successo visto che non è stato trovato il suo corpo, questo mi dà ancora speranza ma sto male perchè non so se stia bene o meno” ha spiegato Alessia. “Non mi serve l’anniversario per ricordarmi di lei, io ci penso tutti i giorni” ha continuato la figlia di Roberta Ragusa che dice di non essere turbata dal fatto che suo padre sia definito sia un assassini perchè per lei non lo è.

In merito a Gozi: “Io non odio nessuno, ha detto le sue cose, ha fatto le sue scelte, avrà i suoi motivi”.

La ragazza risponde a chi dice che le è stato fatto un lavaggio del cervello. Dice che mai potrebbe perdonare l’assassino di sua madre, visto che voleva a lei bene come ne vuole a suo padre. Lei ha il suo pensiero e crede che suo padre sia innocente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.