Fermo, bimba morta in un incendio: madre arrestata con l’accusa di omicidio

fermo bimba morta incendio madre accusata omicidio

Arrivano a una svolta le indagini sulla bimba morta in un incendio in provincia di Fermo, a Servigliano, nella notte dello scorso 8 gennaio. La madre è stata fermata per omicidio. La piccola, di soli 6 anni, sembrava essere morta tra le fiamme. La madre era riuscita a portare fuori casa la figlia più piccola, di 4 anni. A quanto pare però nel racconto della donna c’erano delle cose poco chiare. Così la 38enne, originaria della Bulgaria, è stata fermata dai Carabinieri con l’accusa di omicidio nei confronti della figlioletta.

Fermo, svolta nel caso della bimba apparentemente morta in un incendio: la madre l’aveva già uccisa?

Il sostituto procuratore Francesca Perlini, a seguito di due settimane di indagini, avrebbe individuato un’ipotesi di reato nei confronti della mamma della bimba di 6 anni avvolta dalle fiamme lo scorso 8 gennaio. Secondo gli inquirenti la madre avrebbe ucciso sua figlia per poi cercare di nascondere le tracce dando fuoco all’abitazione e al corpo della piccola. Il gip del Tribunale di Fermo ha accolto la tesi del sostituto procuratore e dunque è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la donna. La madre della bambina è accusata di omicidio volontario. La scorsa settimana l’altra figlia della donna era stata prelevata alla scuola materna di Servigliano dai servizi sociali e dai militari dell’arma. La bambina, di soli 4 anni, era stata portata in una casa protetta.

Non era emerso nulla riguardo questa vicenda anche su richiesta del padre della bambina, un uomo di 40 anni. Quest’ultimo, al momento dell’incendio, si trovava fuori casa e che sarebbe estraneo ai fatti. Essendo sua moglie ancora ricoverata a seguito del rogo, avrebbe chiesto agli inquirenti di non far trapelare notizie al riguardo. Tutto fino a che l’altro giorno la donna non è finita in manette con la terribile accusa di aver ucciso la sua bambina.

La vicenda è stata tenuta sotto il massimo riserbo e non si conoscono i dettagli relativi alla morte della bimba di 6 anni. Ma a quanto pare gli esiti dell’autopsia avrebbero fatto emergere una verità diversa rispetto a quella che si era palesata di fronte ai soccorritori nella notte dell’8 gennaio scorso. Anche i rilievi effettuati all’interno dell’abitazione potrebbero aver dato uno scossone alle indagini, facendo emergere che le cause dell’incendio potrebbero essere state tutt’altro che accidentali.

Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti su questa terribile storia che arriva da Fermo, nelle Marche, e che vede coinvolta questa famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.