Omicidio Francesca Fantoni a Brescia. Fermato nella notte il presunto assassino

omicidio francesca fantoni brescia assassino

Nella notte è stato fermato un uomo per l’omicidio di Francesca Fantoni, avvenuto a Bedizzole, in provincia di Brescia. Si tratta di un 28enne del posto, Andrea Pavarini, che è stato portato al carcere di Brescia. Al momento non ha confessato l’omicidio di Francesca Fantoni. La donna era stata trovata morta nella giornata di ieri in un parco pubblico. Di lei non si avevano notizie dal sabato precedente. Prima del rinvenimento del cadavere, il suo cellulare era stato trovato nella piazza del paese ed era rotto. Fin da subito, visti gli evidenti segni sul corpo della donna, si è pensato a un omicidio.

Omicidio Francesca Fantoni in provincia di Brescia, è stata picchiata e strangolata dal suo assassino

La morte di Francesca Fantoni è stata sicuramente violenta. I carabinieri hanno trovato il suo cadavere massacrato di botte nel parco pubblico di Bedizzole, in provincia di Brescia. I militari erano già all’opera per cercare la donna, che appunto risultava scomparsa da due giorni. Il suo cadavere presenta segni evidenti di botte ma anche dello strangolamento, probabilmente causa della morte della 39enne. Non è chiaro però se la donna sia stata uccisa proprio nel luogo del ritrovamento o altrove, per poi essere portata lì già priva di vita.

Chi era la vittima

Chi era Francesca Fantoni? La donna, secondo quanto emerso in queste ore, aveva un ritardo cognitivo. In paese era conosciuta da tutti e considerata come una brava ragazza. La 39enne non aveva mai fatto preoccupare la sua famiglia, tornando sempre a casa. Ora la famiglia si è chiusa nel suo dolore.

La scomparsa e la misteriosa serata trascorsa con un uomo

Come abbiamo detto, non si avevano notizie di Francesca Fantoni da sabato, quando aveva parlato con la famiglia al telefono nel tardo pomeriggio. Nella serata si è recata presso un bar vicino al parco pubblico. Qui, stando ai video, ha trascorso la serata con un gruppo di persone. La titolare del posto ha dichiarato di averla vista prendere un tè con un ragazzo. Inoltre qualcuno ha parlato anche di una possibile lite. L’ultimo ad aver visto viva la donna sarebbe stato proprio il principale indiziato, il 28enne Andrea Pavarini.

Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti su questa vicenda anche grazie a ulteriori indagini che verranno portate avanti nelle prossime ore. Per il momento non è certo che, l’uomo fermato, sia proprio l’artefice dell’omicidio di Francesca Fantoni, avvenuto in provincia di Brescia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.