Pisa, neonato di due mesi muore ucciso dalle ferite causate dall’airbag dopo tamponamento

E’ una notizia tragica quella che arriva in questo lunedì di metà febbraio. E’ una di quelle notizie che non si vorrebbero dare e che ci racconta un dramma.

Un neonato di appena due mesi è morto dopo un tragico incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio. Il piccolo è morto a causa delle ferite ma pare che a provocarle, non sia stato il sinistro ma lo scoppio dell’airbag che non avrebbe funzionato nel modo corretto. Queste le prime indiscrezioni mentre si indaga per capire cosa sia successo realmente. I fatti sono accaduti nel pomeriggio del 16 febbraio 2020 a Pisa. La notizia è stata diffusa questa mattina.

Il piccolo, un neonato di due mesi, era in auto con la sua famiglia. La macchina sarebbe stata tamponata e da qui il dramma.

PISA NEONATO DI DUE MESI MORTO IN AUTO PER LO SCOPPIO DELL’AIRBAG

Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale, sarebbe stato lo scoppio dell’airbag dopo l’urto a determinare le gravissime ferite al bimbo, che si trovava nell’ovetto messo sul sedile del passeggero anteriore, e non su quello posteriore. Investito dalla deflagrazione dell’airbag, il bimbo sarebbe rimasto gravemente ferito. In ospedale ha ricevuto tutte le cure del caso e i medici hanno cercato di salvargli la vita ma non è stato possibile. Il neonato è arrivato in ospedale con un trauma cranico e un trauma toracico gravissimi.

A bordo della macchina c’erano anche la madre del piccolo e un fratellino. L’ovetto pare fosse stato invece posizionato sul sedile anteriore. Adesso si aprono le indagini per capire di chi possa essere la responsabilità in questa drammatica vicenda. La famiglia del neonato è distrutta dal dolore per quanto accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.