Vergogna a Napoli: in fila per il tampone perde la pazienza e sputa contro medici e infermieri

Sono le storie che non vorremmo mai raccontare quelle che ci colpiscono maggiormente in un momento complicato come quello che stiamo vivendo. Tutti noi ci stiamo sacrificando e dover anche scrivere di fatti vergognosi come quello accaduto ieri sera a Napoli, ci lascia alquanto basiti. La notizia è stata battuta dall’Ansa e racconta la storia di un uomo, arrivato presso l‘ospedale Cotugno, probabilmente per dei sintomi da coronavirus. L’uomo era in fila per poter fare il tampone, come viene riferito appunto nella nota pubblicata dall’Ansa. A un certo punto però, stanco di quella che per lui era una attesa a quanto pare interminabile, ha deciso di ribellarsi a modo suo e lo ha fatto sputando addosso a un medico e a un infermiere, causando una situazione di grande disagio. Se infatti fosse realmente positivo al coronavirus, potrebbe, con il suo gesto sconsiderato, aver anche contagiato le due persone che stavano in quel momento, facendo il loro lavoro.

VERGOGNA A NAPOLI: PAZIENTE SPUTA CONTRO MEDICO E INFERMIERE

L’Ansa riferisce che la persona arrivata in ospedale con sintomi di febbre, era in attesa per fare il tampone. Indossava la mascherina ma poi, prima di sputare contro il medico e l’infermiere che adesso rischiano il contagio, l’ha tolta.

I due sanitari sono stati messi in quarantena, bisognerà aspettare qualche giorno per comprendere forse se sono stati contagiati, ricordiamo infatti che i sintomi del coronavirus non si presentano nell’immediatezza. I locali sono stati sanificati. Non sappiamo cosa ne sia stato del paziente che ha pensato bene di sputare addosso al personale sanitario ma ci auguriamo che per lui arrivi la giusta punizione da parte di chi di dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.