Roma, in pizzeria per festeggiare la fine dell’anno scolastico: travolto e ucciso mentre attraversava


Aveva 14 anni, era uscito di casa per incontrare dopo tanto tempo i suoi compagni di classe. Quest’anno niente ultimo giorno di scuola per i saluti e l’arrivederci a settembre. E allora tutti insieme in pizzeria. Una serata all’insegna del divertimento si è trasformata in una tragedia.

E’ successo a Roma. Mentre il giovane stava attraversando la strada, dopo la cena con i compagni di classe in pizzeria, sarebbe stato travolto e ucciso da una persona che, fermata dalle forze dell’ordine, sarebbe anche risultata positiva all’alcol test; probabilmente aveva assunto anche delle sostanze stupefacenti. I compagni di classe che hanno assistito alla scena raccontano di una macchina arrivata veloce come un razzo.

MATTIA MUORE A 14 ANNI TRAVOLTO E UCCISO DA UN 22ENNE PER STRADA

Al volante c’era un 22enne, che è risultato positivo all’esame tossicologico ed è stato arrestato. L’adolescente stava attraversando sulle strisce pedonali. Sul posto medici e soccorritori del 118 che hanno cercato in tutti i modi di salvare la vita del ragazzo ma per il 14enne non c’è stato nulla da fare.

Mattia, prima ha carambolato sul parabrezza dell’utilitaria e poi è volato sull’asfalto: sarebbe morto sul colpo. E’ accaduto in zona Infernetto. Il ragazzo stava attraversando la strada con due amici. I ragazzi raccontano che vedendo l’auto arrivare a quella velocità, in qualche modo hanno cercato di scansarsi. Mattia probabilmente non ha fatto in tempo ed è stato centrato in pieno dal mezzo.

Era velocissimo, andava a 150 chilometri all’ora, io non ho mai visto correre uno così, poteva prendere me, potevo morire io” ha raccontato subito dopo l’incidente un compagno ai giornalisti del Messaggero che tra i primi hanno raccolto la testimonianza dei presenti.

Sul posto anche un medico che abitava a pochi passi dall’incidente. Spiega di aver sentito subito un grande botto e di aver deciso di intervenire. In attesa dell’ambulanza ha provato per diversi minuti a rianimare Mattia ma non c’è stato nulla da fare, probabilmente il ragazzo è morto sul colpo.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close