Ritrovato il cadavere di Viviana Parisi identificata dalla fede: si cerca il piccolo Gioele

E’ di Viviana Parisi il cadavere ritrovato questa mattina poco distante da dove la donna era scomparsa. In un primo momento si era detto che l’identificazione sarebbe stata complicata a causa delle condizioni del viso della donna, che sembrava irriconoscibile. In attesa del test del dna, il marito della donna si era recato comunque sul posto per cercare di identificare o meno il cadavere. E aveva notato che la donna ritrovata morta, indossava lo stesso paio di scarpe che Viviana aveva il 3 agosto 2020, giorno in cui è scomparsa. Ma non è servito attendere il risultato del dna, che sarà comunque l’unico modo ufficiale per confermare che il cadavere appartiene alla donna. Alle dita del cadavere infatti, c’era la fede di Viviana, prova del fatto che la donna, purtroppo è proprio lei La dj era scomparsa dopo esser uscita di casa con il suo bambino Gioele. E adesso l’ansia è per il piccolo: che fine ha fatto? Ancora prima di cercare di capire cosa sia successo a Viviana, si va avanti con le ricerche del bambino, con la speranza che il piccolo di 4 anni possa essere ancora vivo.

E’ DI VIVIANA PARISI IL CADAVERE RITROVATO A CARONIA

Il corpo straziato era stato ritrovato questa mattina, non è ancora stato stabilito le cause della morte; il ritrovamento, aveva subito fatto intuire che quel cadavere era quello di una donna: pantaloncini jeans e scarpe adidas Stan Smith con una striscia rosa fluorescente, e una canotta. Un indumento, comunque, sembrerebbe compatibile con quello di Viviana Parisi. Ma sarà l’esame del Dna ha dare la certezza sull’identità. Pare che gli animali selvatici abbiano sfigurato il cadavere, per questo, non era stato possibile riconoscerla subito.

LE ULTIME NOTIZIE DA CARONIA: CHE FINE HA FATTO IL PICCOLO GIOELE

Adesso si spera solo una cosa: che il piccolo Gioele sia ancora vivo. Le ricerche del bambino sono riprese con un massiccio impegno di uomini, mezzi e cani molecolari che proseguiranno per tutta la notte. L’area divisa per reticoli è di oltre 300 ettari. Il cadavere di Viviana è stato ritrovato a pochi passi dal luogo in cui la donna avrebbe avuto un incidente.

Le ricerche si svilupperanno a partire dal punto in cui è stato ritrovato il cadavere irriconoscibile della donna. In linea d’aria è a meno di un chilometro dalla galleria Pizzo Turda nel quale Viviana Parisi ha avuto il lieve incidente con il furgone degli operai di una ditta di manutenzione. Secondo gli operai che hanno subito raccontato quanto era successo, Viviana si era allontanata nelle campagne con il suo bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.