Esplosione a Milano in un palazzo: feriti e ustionati in strada

Grande paura questa mattina a Milano, quando erano circa le 7 del mattino. Ci sarebbe stata in un palazzo una fortissima esplosione che avrebbe causato diversi feriti, anche se è ancora presto per fare un bilancio. I testimoni che raccontano cosa è successo anche sui social, oltre che ai primi giornalisti arrivati sul posto, parlando di un fortissimo boato che ha fatto tremare i palazzi a Milano. Siamo in zona piazzale Libia, erano circa le 7. Si tratterebbe di un’esplosione avvenuta in un appartamento, forse per una fuga di gas. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il 188 con molte ambulanze.

Il bilancio è solo momentaneo e speriamo che non si aggravi nelle prossime ore. Otto persone sono rimaste ferite, di cui una in modo grave. Chi abita in zona racconta di aver percepito “un’esplosione fortissima”.

 L’esplosione ha coinvolto almeno tre piani dell’edificio. I vigili del fuoco, accorsi insieme al 118 e alla polizia, hanno già estratto dalle macerie un uomo con molte ustioni. 

L’edificio, un palazzo di dieci piani, non sarebbe stato compromesso ma al momento i vigili del fuoco hanno comunque preferito evacuarlo per una maggiore sicurezza di tutti gli inquilini.  Non riuscendo a evacuare i residenti dal portone, i vigili del fuoco si sono visti costretti ad adoperare le loro scale per farli scendere dai piani superiori.

ESPLOSIONE A MILANO ULTIME NOTIZIE DEL 12 SETTEMBRE 2020

Centinaia le persone in strada. La forte esplosione ha riguardato l’edificio del civico 20 di piazzale Libia e oltre il primo piano ha interessato in parte anche il secondo piano e il terzo piano. Diversi scooter parcheggiati di fronte al palazzo dove si è verificata l’esplosione sono stati danneggiati.  

La persona rimasta ferita gravemente, un trentenne, si trovava nell’appartamento al piano terra dove è avvenuto lo scoppio e ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo. L’uomo è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.