E’ stato arrestato Benno il figlio di Laura e Peter Neumair: le ultime

La notizia arriva dal Corriere della sera: sarebbe stato arrestato pochi minuti fa a Bolzano Benno Neumair, il figlio di Peter e Laura. I due coniugi sono scomparsi il 4 gennaio 2021 da Bolzano. Dalla sera della loro scomparsa dei due non ci sono tracce ma da giorni gli inquirenti avevano iscritto nel registro degli indagati proprio Benno, con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere. In questi giorni i legali di Benno avevano fatto sapere che il giovane si proclamava innocente, definendo alquanto fantasiose le tesi di ricostruzione delle forze dell’ordine.

La notizia di un possibile arresto era trapelata già ieri. Il motivo sarebbe legato al fatto che Benno già dal pomeriggio del 28 gennaio 2021 si trovata in procura. Sarebbe poi arrivato l’arresto questa mattina, con la diffusione della notizia sulla stampa. Si parla in questi minuti di una nuova accusa: quella di omicidio premeditato.

Arrestato Benno Neumair con l’accusa di omicidio, dove sono i corpi?

Mentre la notizia rimbalza da un sito di informazione all’altra, in attesa delle parole di chi indaga, ci si chiede se in queste ore Benno abbia deciso di collaborare, raccontando che cosa è successo quella sera o meno. Benno ha fatto sapere che fine hanno fatto i corpi di Peter e Laura o continua a proclamarsi innocente come aveva fatto dal primo giorno in cui era rimasto implicato in questa vicenda? I vigili del fuoco sembrano essere a lavoro negli stessi posti in cui a Bolzano, da giorni, si cercano di cadaveri dei due coniugi.

Nelle prossime ore probabilmente ci saranno delle novità in questa vicenda ma al momento sono pochissime le informazioni che trapelano circa l’arresto del giovane Benno. Pare però essere cambiato il punto di vista: Benno infatti avrebbe studiato e premeditato l’omicidio. Non si sarebbe trattato di un raptus, di una litigata finita male. Tutte indiscrezioni che al momento non sono state però confermate.

Benno, assieme ai suoi avvocati, ha passato la notte in procura e ora si trova in stato di fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria. In questi 25 giorni lui si è sempre detto tranquillo e innocente: «Capiranno che io non c’entro niente» aveva confidato ai suoi avvocati Angelo Polo e Flavio Moccia . Evidentemente però gli inquirenti hanno raccolto prove tali a dimostrare che è stato lui a uccidere i suoi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.