Addio a Raoul Casadei: il re del liscio in ospedale per covid 19

Purtroppo oggi l’ennesima notizia tragica da questo maledetto anno. Ci lascia Raoul Casadei. L’artista è morto poche ore fa in ospedale: vi avevamo raccontato che era stato ricoverato a seguito del contagio da covid 19. Le sue condizioni di salute si sono aggravate e purtroppo non ce l’ha fatta. Il re del liscio ci lascia a 83 anni. Raoul Casadei era ricoverato dal 2 marzo 2021 presso l’ospedale Bufalini di Cesena per Covid.

La notizia è stata data pochissimi minuti fa al Corriere della sera e Ansa .

Tutta la famiglia Casadei contagiata

Dieci giorni fa vi avevamo dato la notizia del contagio, con il virus che era entrato in modo prepotente nella famiglia Casadei. Tutti contagiati tranne Mirko, sono tredici le persone positive. A contagiarsi per prima è stata Mirna ed è sempre Carolina, che è anche manager dell’orchestra, a raccontare che uno dopo l’altro si sono tutti chiusi in quello che chiama il recinto, la loro casa.

Proprio a proposito della scelta di vivere insieme in quella casa, che lui definiva una sorta di recinto, Casadei in una delle sue ultime interviste per il Corriere aveva raccontato: «La cosa più bella della mia vita dove viviamo in tanti: le mie figlie con i fidanzati, mio figlio Mirko, che è già nonno; mangiamo spesso insieme, coltivo l’orto per tutti, faccio il vino biologico e vado a prendere il pesce dalle barche». E dal 2 marzo, tutti i componenti di questa allargatissima famiglia, si sono ritrovati a vivere sotto lo stesso tetto contemporaneamente.

I familiari avevano spiegato, i primi di marzo che i medici vedendo l’ecografia di Raoul ai polmoni, avevano consigliato il ricovero mentre sue moglie, nonostante avesse la polmonite, era rimasta a casa. Non sappiamo al momento, quali siano le condizioni di salute degli altri componenti della famiglia che, oltre a combattere con questo maledetto covid 19, si troveranno adesso a vivere un lutto così doloroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.