Saman denuncia le nozze forzate poi scompare: i genitori scappati in Pakistan, è stata uccisa?

Saman aveva trovato la forza di ribellarsi, aveva chiesto aiuto agli assistenti sociali poco prima di compiere 18 anni. Aveva capito che i suoi genitori l’avrebbero portata in Pakistan prima della sua maggiore età per darla in sposa a un uomo che lei non conosceva. Il classico matrimonio organizzato, le nozze forzate di cui spesso le ragazze come Saman sono “vittime”. Lei però ha chiesto aiuto, è stata portata in una comunità protetta e ha lasciato la sua famiglia prima di essere portata via. Lo racconta anche il sindaco di Novellara, che ha seguito il caso insieme agli assistenti sociali del comune. Saman aveva vissuto per alcuni mesi in comunità dove era anche diventata maggiorenne. Poi però all’improvviso aveva deciso di andarsene, si era allontanata in modo volontario. Prima di scomparire nel nulla, pare sia stata vista di nuovo in casa dei suoi genitori.

Samah Habbas scomparsa nel nulla: si indaga per omicidio

Oggi però di Saman Habbas non ci sono tracce: la ragazza sembra essere scomparsa nel nulla e non finisce qui. La famiglia di Saman è andata in Pakistan. Una sorta di fuga visto che il padre della giovane non ha neppure comunicato al suo datore di lavoro che si sarebbe assentato. Ascoltato dai giornalisti di Chi l’ha visto, l’imprenditore spiega che non vedendo presentarsi l’Habbas a lavoro, si è messo in contatto con suo figlio che a quanto pare è rimasto in Italia. Il ragazza gli ha detto che c’erano stati dei problemi in Pakistan, ha parlato di una zia molto malata. E ha anche spiegato che sarebbero rientrati a maggio ( i fatti accadevano ad aprile). Siamo però al 27 maggio e della famiglia di Saman nessuna traccia. Mentre ci sono tracce del volo che i suoi parenti hanno preso, non ci sono biglietti a nome di Saman ed è per questo che si pensa al peggio. E’ possibile che la ragazza sia stata uccisa dopo il suo rientro a casa?

La cosa che risulta essere strana è che la famiglia non ha presentato nessuna denuncia di scomparsa, come se di Saman non importasse niente a nessuno. Non si esclude nessuna pista ma le circostanze che lasciano pensare a un finale drammatico, sono purtroppo tante.

Il movente di questo omicidio? La vergogna per la scelta fatta da Saman, quella di denunciare la sua famiglia. Un’onta troppo grave? Difficile a dirsi ma in questa storia tutto purtroppo lascia pensare che Saman non tornerà più a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.