Cava de’ Tirreni, Alfonso si sarebbe suicidato sotto gli occhi del suocero: inutili i soccorsi

E’ ancora tutto da scoprire quello che è successo a Cava de’ Tirreni dopo il ritrovamento del cadavere di un ragazzo nella casa dei genitori della sua fidanzata. La notizia si è diffusa nella tarda serata di ieri e questa mattina arrivano maggiori dettagli circa i fatti. Il cadavere di Alfonso F, è stato ritrovato nella mattinata di ieri, 30 maggio, nella casa della fidanzata. Si tratta di una morte violenta, sul corpo del giovane, originario di Dragonea dove lavorava, sono state trovate ferite inferte probabilmente da una arma da taglio. Non si esclude nessuna pista ma al momento si persegue quella del suicidio.  Alfonso aveva 26 anni,  la sera prima della tragedia, aveva lavorato insieme alla sua ragazza nell’agriturismo del padre a Dragonea. Poi aveva deciso di dormire a casa dei genitori di lei, a San Giuseppe al Pozzo dove è stato ritrovato il suo cadavere.

Mistero a Cava de’ Tirreni dopo la morte di Alfonso

La prima ricostruzione dei fatti la forniscono questa mattina i giornali locali che aggiungono altri dettagli a quello che al momento resta a tutti gli effetti un mistero. Secondo le prime ricostruzioni, poco prima delle 7 il giovane, in preda ad raptus, sarebbe andato in cucina ed avrebbe preso un coltello per mettere in atto il gesto estremo. Il padre della fidanzata, accortosi della situazione, non sarebbe riuscito a fermarlo. Ci sarebbe quindi la testimonianza del suocero che avrebbe raccontato quanto accaduto per poi chiedere l’aiuto dei soccorsi.

Quando sono arrivati i soccorritori il ragazzo era ancora vivo, secondo quanto riporta Il Mattino sarebbe morto in ospedale poco dopo. La salma del 26enne, per il momento, resta a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà valutare se disporre o meno l’autopsia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.