Per le sorelle Zani interrogatorio di 10 minuti. Parla invece Lucia: “provo tanta rabbia”

Mattina di interrogatori per le tre persone accusate di aver ucciso Laura Ziliani e di aver occultato per mesi il suo cadavere ( arrivando anche a spostarlo in diversi momenti). Secondo quanto riferiscono i giornalisti di Storie Italiane, in diretta su Rai 1, Silvia e Paola questa mattina sarebbero state interrogate ma probabilmente avrebbero deciso di non dire molto, visto che l’interrogatorio sarebbero durato circa 10 minuti. Sempre oggi, Mirto Milani il fidanzato di una delle sorelle e amante dell’altra sarà ascoltato. Anche lui deciderà di non dire nulla in merito alle accuse mosse e in merito alla morte di Laura Ziliani?

Chi parla è invece Lucia Zani, la terza figlia di Laura che ha sempre vissuto con la nonna in questo periodo e che non si capacita di quello che è accaduto alla sua mamma. Racconta di aver sperato fino alla fine che le sue sorelle non avessero nulla a che fare con l’omicidio. Oggi dice, “provo solo tanta rabbia“.

Le sorelle Zani: Silvia e Paola nessuna pietà per Lucia

La condotta, già di per sé di indicibile gravità, risulta ancor più odiosa ove si ponga mente al fatto che, così agendo, gli indagati hanno privato Zani Lucia, soggetto disabile e in tutto dipendente dalla madre, dell’unico genitore superstite“: sono queste le parole del gip Alessandra Sabatucci che sottolinea come le due sorelle accusate di aver ucciso Laura, non si siano fatte nessuno scrupolo neppure sapendo che Lucia sarebbe rimasta da sola. La ragazza viveva con sua madre, oggi viene aiutata dalla nonna materna.

Lucia aveva parlato del difficile rapporto delle sue sorelle con la mamma ma anche con la nonna. Silvia e Paola parlavano male anche degli zii e di altri familiari. Per questo lei non si fidava più delle sue sorelle ed era invece legatissima alla mamma. Ed era stata sempre Lucia a raccontare di come le sorelle non avessero voglia di lavorare, perdessero spesso le loro occupazioni e chiedessero sempre più soldi a Laura. I soldi, il denaro, il movente economico: ecco perchè Laura sarebbe stata uccisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.