Green Pass e Super Green pass: come si cambia dal 6 dicembre

GREEN PASS

Stretta del governo anche in Italia in vista del Natale e degli spostamenti che inevitabilmente in quei giorni ci saranno. Dal 6 dicembre entreranno in vigore nuove misure che interesseranno soprattutto chi non ha il green pass ottenuto con il vaccino o con la guarigione dal covid19. In Italia sarà quindi valido il super green pass che si ottiene appunto con le dosi di vaccino. Il super green pass si potrà avere anche dopo la guarigione ( non dovrebbe valere per chi è guarito già da mesi ma nelle prossime ore ci saranno maggiori dettagli in merito al decreto che entrerà in vigore dal 6 dicembre e avrà una durata che per il momento è prevista almeno fino al 15 gennaio). Tra le novità: questo green pass non ha una durata di 12 mesi probabilmente per far si che si faccia anche la terza dose di vaccino. Da tenere in considerazione anche le novità che riguardano invece il green pass base: ossia che sarà obbligatorio anche per i mezzi pubblici locali e per i treni regionali, cosa che fino a questo momento non avveniva. Diventerà obbligatorio fare il tampone ( per chi non ha ancora il vaccino) anche per andare sui mezzi pubblici e non solo. Ci saranno infatti delle limitazioni molto forti per chi ha il green pass semplice, che deriva da tampone. Vediamo quindi nel dettaglio come cambia tutto.

La nuova certificazione – che sarà obbligatoria dai 12 anni in su – potrebbe essere necessaria anche nelle zone bianche. Inoltre, tra le misure dovrebbe esserci la riduzione dell’efficacia del Green pass da 12 a 9 mesi. Non dovrebbe tornare l’obbligo della mascherina che però può essere introdotto nei singoli territori, ad esempio è di oggi pomeriggio la notizia che in centro a Milano, si dovrà ricominciare a usarla anche all’aperto.

Green pass base e green pass rafforzato: cosa cambia dal 6 dicembre

Approvato il decreto sul “rafforzamento” del Green pass che andrà operativo dal 6 dicembre fino al 15 gennaio 2022, salvo proroghe. Ecco cosa cambia in maniera sintetica.

–    Introdotto dal 6/12 il green pass “rafforzato”: si ottiene solo con vaccinazione o guarigione;


–    la validità del green pass “rafforzato” scende da 12 a 9 mesi;


–    dal 6/12/2021 al 15/1/2022 valgono le nuove regole transitorie per le zone colorate;


–    il green pass “base” sarà obbligatorio dal 6/12 anche per: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale;


–    l’accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla solo ai possessori di “green pass rafforzato”;


–    ulteriori limitazioni della zona arancione valide solo per chi non possiede il “green pass rafforzato”;


–    vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanitàdocenti e personale amministrativo scuolamilitariforze di poliziasoccorso pubblico dal 15/12;


–    richiamo obbligatorio (la terza dose ndr) per professioni sanitarie dal 15/12;


–    rafforzamento sistema dei controlli: entro 3 giorni dall’entrata in vigore del dl, i Prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

Le regole da rispettare nelle prossime settimane



–    la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona giallaarancione rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti;


–    restano invariate le tipologie e le durate dei tamponi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.