Green pass base e super green pass sui mezzi di trasporto: tutte le regole

green pass 6 dicembre

Il 6 dicembre 2021 è una data fondamentale per i cambiamenti che dureranno almeno fino al 15 gennaio 2022. Da oggi infatti nuove regole in Italia per chi deve muoversi con i mezzi pubblici e non solo. Da oggi infatti, per chi non è vaccinato o non è guarito dal covid, ci saranno maggiori restrizioni. Il Green pass base sarà obbligatorio anche su alcuni mezzi sui quali, fino a ieri, non era invece necessario esibirlo. Cambiano quindi le regole e per chi non le rispetta, si prevedono multe salatissime. Tra i primi oggi a essere multati, un romano che nella capitale era salito su un bus senza green pass giustificandosi poi, dicendo che domani avrebbe fatto il vaccino. Ovviamente le sue scuse non sono servite a molto ed è arrivata la multa. Chi infatti non è ancora vaccinato e vuole viaggiare sui mezzi pubblici come bus e metro, dovrà presentare il certificato del tampone fatto ( secondo le tempistiche sempre valide, 48 ore per il tampone rapido, 72 ore per il molecolare).

Ma vediamo nel dettaglio quelle che sono le differenze per quanto riguarda la mobilità tra un green pass base e un green pass rafforzato, rinominato super green pass. Che cosa si può fare se si è in possesso di uno e che cosa si può fare a livello di trasporti, senza il super green pass?

Ricordiamo che le uniche esenzioni riguarderanno i soggetti di età inferiore ai 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale.

Green Pass e super green pass sui mezzi di trasporto pubblico di linea: le regole

 Green Pass base obbligatorio su aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni; autobus e pullman adibiti a servizi di noleggio con conducente, mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale.  Sull’intera rete ferroviaria e per i mezzi pubblici resta quindi sufficiente la Certificazione Verde semplice in zona bianca e gialla. In zona arancione servirà il Super green pass – come illustrano le Faq del governo – per salire su aerei, treni, navi e traghetti autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni. A differenza di quanto succedeva quindi fino a ieri il green pass dovrà essere esibito anche su metro, bus, trenini cittadini , tram e treni regionali.

Green pass e super green pass sui mezzi di trasporto non di linea: le regole

Non servirà il Green Pass per: taxi ed autovetture fino a nove posti, compreso quello del conducente, adibiti a servizio di noleggio con conducente, ad eccezione di quelli in servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale (cui si applica la disciplina relativa all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico locale di linea)

Le regole per i mezzi di trasporto propri

Sempre consentiti all’interno del proprio comune a prescindere dal possesso di pass. Gli spostamenti verso altri comuni della stessa regione, quando si è in zona arancione, sono invece consentiti senza Green Pass solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi, ma non disponibili nel proprio comune. Stesso discorso vale per gli spostamenti con mezzo proprio verso altre regioni/province autonome.

Le regole per gli scuolabus

Sui mezzi dedicati al trasporto scolastico dei minori di 12 anni non servirà il Green Passné in zona bianca e gialla, né in caso la Regione o il Comune passino in arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.