Dario Angeletti ucciso a Tarquinia: un sospettato sarebbe in stato di fermo

omicidio dario angeletti

Sarebbe stato fermato il presunto assassino di Dario Angeletti, il docente trovato morto ieri nei pressi delle saline di Tarquinia. Un omicidio che ha sconvolto la cittadina viterbese. Secondo quanto riferisce TusciaWeb, la persona che ha ucciso ieri Angeletti sarebbe stata arrestata poche ore fa. Nella notte erano arrivate indiscrezioni che parlavano del lavoro degli inquirenti indirizzato su un solo sospettato che appunto, pochi minuti fa, sarebbe stato fermato.

Angeletti era un docente dell’Università della Tuscia. Ieri pomeriggio è stato trovato morto nella sua auto in un parcheggio a Tarquinia, in provincia di Viterbo. Il cadavere insanguinato del 50enne era stato trovato al posto del guidatore, con inserita la cintura di sicurezza, da un passante che ha dato l’allarme. I carabinieri hanno eseguito alcune perquisizioni.

l cinquantenne è stato trovato riverso sul volante della sua Volvo berlina grigia, con la cintura di sicurezza allacciata e una ferita alla testa prodotta da un’arma da fuoco. Probabilmente una pistola. Vicino alla Volvo del professore sono state trovate le tracce di pneumatici di un’auto partita con tutta furia, sembrerebbe. Non si esclude che il professore abbia cercato di scappare ma che non ci sia riuscito. I Carabinieri hanno iniziato subito a indagare, chiedendosi per prima cosa se l’uomo avesse un appuntamento con qualcuno in quel posto. La notizia dell’arresto di un sospettato non è stata però al momento confermata dalle forze dell’ordine.

Omicidio di Dario Angeletti: è giallo a Tarquinia

Angeletti, figlio di un noto medico del posto, era sposato ed aveva due figli e due sorelle. Era molto conosciuto e stimato a Tarquinia dove vive e lavorava e a Viterbo. Insegnava all’Unitus. Dal 2010 insegnava ecologia applicata e tutela dell’ambiente marino al polo universitario di Civitavecchia. Il suo lavoro si svolgeva anche nel laboratorio di ecologia e centro ittiogenico sperimentale alle Saline di Tarquinia, a poca distanza dal posto dove il suo corpo è stato trovato senza vita.

Angeletti era un biologo, dottore di ricerca in ecologia, professore associato in ecologia al dipartimento di Scienze ecologiche e biologiche dell’Unitus. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.