Fidanzati siciliani uccisi in Inghilterra dal coinquilino: Francesca era da Nino per Natale

Sarebbe stato un amico e coinquilino delle due vittime a uccidere Nino e Francesca. Lo avrebbe fatto usando un martello
nino e francesca

Doveva essere un viaggio di piacere, un periodo di festa da passare insieme, per il Natale. E’ diventato un incubo. E oggi le famiglie di Nino e Francesca, fanno i conti con una notizia che mai avrebbero dovuto avere. Sono stati uccisi Nino e Francesca, in Inghilterra, dove lui lavorava. Una coppia di  fidanzati messinesi, Nino Calabrò, 26 anni, e Francesca Di Dio21. Giovanissimi. La loro vita è stata spezzata per sempre da una persona che conoscevano; i due sono stati uccisi in un appartamento di Thornaby-on-Tees, comune della contea di North Yorkshire.

Lui, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, si era trasferito in Gran Bretagna e lavorava in un ristorante; la ragazza, di Montagnareale, era andata a trovarlo per le vacanze di Natale. Per il duplice delitto, come riportano i media locali, la polizia ha fermato un 21enne di nazionalità iraniana, coinquilino di Nino Calabrò. Sono stati gli amici ad allertare le forze dell’ordine che hanno trovato nella casa in cui il giovane viveva, i due cadaveri. Da giorni i genitori dei ragazzi siciliani non riuscivano a mettersi in contatto con Nino e Francesca, mai avrebbero immaginato questo drammatico epilogo.

L’arresto dell’assassino di Nino e Francesca

 Il 21enne fermato dalla polizia locale è stato arrestato con l’accusa di omicidio. L’ispettore capo di polizia Peter Carr, sentito dai media britannici, lanciato un appello: “Vorrei rivolgere un appello a chiunque sia passato davanti agli appartamenti di Thornaby Road, noto in precedenza come The Royal George Pub, tra le 10 e le 11 di mercoledì 21 dicembre. Se qualcuno stava passando e ha visto qualcuno agire in modo sospetto o qualsiasi attività sospetta, per favore ci contatti”. 

Aggiornamento-Ora è in stato di fermo un ex coinquilino di Calabrò. Si tratta di un ragazzo originario di Palermo che soffrirebbe di psicosi. E che per ucciderli avrebbe usato un martello. Queste le primissime informazioni che trapelano a poche ore dalla notizia dell’omicidio della coppia siciliana nel Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.