Droghe, ecco lo Stramonio: la terribile Erba del diavolo

L’ultimo “sballo” in fatto di droghe non deriva dalla chimica, bensì dalla natura stessa. Si chiama Stramonio, ed è una pianta dalla quale è possibile estrarre la cosiddetta Erba del diavolo. Tre ragazzi veneti sono andati nelle campagne vicino Conegliano, in provincia di Treviso, per trovare la Datura stramonium, ovvero la pianta da cui prendere l’Erba del diavolo. Essa è una comune pianta a fiore, che appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è altamente velenosa: le sue foglie contengono un’alta concentrazione di potenti alcaloidi. Ai tre ragazzi veneti, rispettivamente di 19, 20 e 23 anni, però, assumere queste vere e proprie droghe è costato un ricovero urgente in ospedale. Nessuno di loro risulta essere in gravi condizioni o in pericolo di vita, ma i giovani non si sono nemmeno resi conto del pericolo che hanno corso. Dopo aver colto alcune foglie della Datura stramonium, i ragazzi le hanno cotte sotto forma di infuso, bevendo la tisana che avevano poi ottenuto. Le tisane erano così diventate delle droghe a tutti gli effetti. Hanno chiamato il 118 e subìto una cura disintossicante per eliminare la sostanza dal loro corpo. Fortunatamente, i ragazzi hanno prontamente chiamato i soccorsi, altrimenti gli effetti sarebbero potuti essere ben più gravi. Denominata Erba del diavolo o anche Erba delle streghe, questa sostanza naturale ha proprietà narcotiche, sedative e allucinogene. Persino alcuni sciamani delle tribù indiane ne facevano ricorso, ma il suo uso risulta essere altamente pericoloso. In questa erba vi è infatti un’alta concentrazione degli alcaloidi allucinogeni scopolamina e atropina. Gli effetti dello stramonio possono arrivare a provocare la paralisi della muscolatura e del sistema respiratorio, portando così alla morte. A causa di questi effetti collaterali, lo Stramonio non venne più utilizzato per scopi benefici dopo che aveva provocato effetti sgraditi nella cura della bronchite. Ci si accorse dei danni che riportava nelle persone che lo assumevano, insieme ad altre erbe medicinali, e venne tolto dalle sigarette adibite alla cura della bronchite. Dunque, droghe naturali e non chimiche risultano essere l’ultima trovata per sballarsi nei week end, ma è meglio starne alla larga e trovare altri metodi naturali e meno pericolosi per divertirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.