Diventa l’uomo più obeso della Gran Bretagna per andare in tv: ora si pente

La fama è una malattia che colpisce molte persone. In Gran Bretagna, un uomo diventa obeso per andare in tv e poi si pente. È diventato l’uomo più obeso del Regno Unito e dopo aver raggiunto la fama che cercava è ritornato sui suoi passi. Per mettere su peso, ecco la colazione tipica dell’uomo: sei salsicce di maiale, cinque fette di toast con il burro e ben sei uova fritte. A pranzo e a cena assumeva tra le due porzioni di fish and chips e ben nove di pollo al curry o di riso. Come bevande, invece, era solito consumare 12 litri di Coca Cola e ben 23 di birra. 29mila calorie al giorno pur di diventare famoso, questo il percorso affrontato da Barry Austin, che ora lotta contro le malattie derivanti dalla sua alimentazione atipica. Diventa l’uomo più obeso di tutta la Gran Bretagna e ora si pente lanciando un appello al mondo: “Ragazzi, non imitatemi“. Sono passati quasi dieci anni da quando ottenne questo infausto record e adesso, a 46 anni, è gravemente malato e sta cercando di dimagrire. Ora pesa 286 chili. Qualcuno afferma che abbia iniziato a mangiare senza freni dopo la morte della madre, ma pare proprio che Barry Austin abbia voluto diventare l’uomo più obeso di tutta la Gran Bretagna per andare in tv. La ricerca della notorietà l’ha pagata a caro prezzo e ora si pente della sua scelta. Austin fatica a camminare e persino a respirare, inoltre lotta contro le infezioni derivanti dal suo improprio stile di vita. Il 46enne fa parte del gruppo “Superobesi“, coloro che hanno un punteggio di indice di massa corporea (rapporto tra altezza e peso) superiore a 50. Per questa categoria di persone servono attrezzature speciali. Il ragazzo stesso ha raccontato di aver avuto esigenze di soccorsi particolari quando non stava bene. Insomma, una storia che in qualche modo sembra ripercorrere il film “Reality” di Matteo Garrone, in cui il desiderio di notorietà fa perdere di vista le cose importanti della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.