Benedetta Parodi è in pena per Cristina Parodi e Giorgio Gori (Foto)


Sono sorelle Cristina e Benedetta Parodi ed è inevitabile che soprattutto in questo periodo ci sia per Giorgio Gori e sua moglie grande preoccupazione. Benedetta Parodi e suo marito sono in pena per la famiglia a Bergamo, alla rivista Oggi hanno confidato l’orgoglio che provano per la forza dimostrata dai bergamaschi e per la capacità del cognato, sindaco di Bergamo, di mantenere il sangue freddo. La situazione drammatica che tutti conosciamo, la più giovane delle Parodi la vive anche attraverso i messaggi che scambia ogni giorno con Cristina e Giorgio. Tutti siamo in quarantena, anche lei è a casa con i tre figli e Fabio Caressa, proseguono tenendo anche compagnia come possono le persone a casa, ovviamente anche in cucina. Non è il momento di mollare la presa, ci sono altre settimane da passare chiusi in casa ma è ovvio che ogni giorno la preoccupazione sia anche per Cristina e Gorgio.

BENEDETTA PARODI PREOCCUPATA PER SUA SORELLA CRISTINA E IL COGNATO

“Siamo molto orgogliosi della forza che stanno dimostrando i bergamaschi, e della capacità di Giorgio di mantenere il sangue freddo in una situazione così drammatica. Ci sentiamo spesso con messaggi. Ora l’importante è che gli italiani, che fino a oggi hanno mostrato la loro capacità di dare il meglio quando sono messi alle strette, non mollino la presa: dobbiamo resistere disciplinati ancora un po’, e vincere la nostra attitudine a sbracare” ha commentato zia Bene alla rivista Oggi nell’intervista in cui ha voluto raccontare un po’ della loro quotidianità in questo periodo così particolare. 

Benedetta Parodi è davvero così dolce e positiva come dimostra di essere in video, lo conferma suo marito. Lei è capace di fare tornare l’armonia in casa in poco tempo, anche quando magari lui sclera un po’ e in queste settimane non è difficile che avvenga. 

Ed ecco la famiglia Parodi Caressa nel giorno del compleanno di Fabio

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close