George Clooney con il figlio dal pediatra sembra confermare la crisi con Amal (Foto)

E’ difficile sapere con certezza se tra George Clooney e Amal Alamuddin ci sia davvero la crisi di cui tutti parlano già da un po’ ma le foto pubblicate sulla rivista Chi di Clooney da solo con suo figlio sembrano in parte confermare tutto. Sembra ci sia aria di divorzio per la coppia che ha due figli, due bellissimi gemellini. Il settimanale mostra le foto di George Clooney con uno dei gemelli mentre va dal pediatra. Il volto serio, tirato, anche se nascosto dietro la bandana che copre bocca e naso dell’attore, è la sua mascherina. Sembra che la quarantena non abbia fatto bene a tantissime coppie e chissà se anche i Clooney stanno affrontando le stesse difficoltà. La loro è una storia d’amore che dal fidanzamento al matrimonio fino alla nascita dei figli ha fatto sognare.

GEORGE CLOONEY RESTA A LOS ANGELES QUESTA ESTATE?

Niente vacanze italiane per I coniugi Clooney questa estate? Certo l’emergenza sanitaria blocca un po’ tutto ma c’è chi pensa che se l’attore di Hollywood e sua moglie non arriveranno sul lago di Como è per la crisi che stanno vivendo.

Ogni estate da tempo ammiriamo il loro arrivo a Villa Oleandra, mai da soli, sempre circondati da collaboratori e amici. Amal sempre perfetta, elegantissima, una vera diva anche se la sua professione è ben altra. Anche a Los Angeles le loro uscite sono separate, da tempo non si vedono più camminare insieme, felice, bellissimi e innamorati. Se davvero stanno pensando al divorzio sarebbe un addio da circa 500 milioni di dollari.

I paparazzi hanno beccato George da solo con uno dei suoi figli, lo sta portando dal pediatra. Chi lo conosce bene sa che è un papà perfetto, attento sempre ai suoi figli. Tiene il piccolo tra le braccia poi lo lascia camminare da solo. Presto ne sapremo di più, ma al momento nessuno dei due desidera parlarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.