Panico per Alfonso Signorini che misura la temperatura a chi entra nella sua casa

Sembra che Alfonso Signoroni sia davvero terrorizzato dal coronavirus, la paura del contagio lo porta a misurare la temperatura a chi entra nella sua casa. Non stiamo parlando della casa del Grande Fratello vip ma di casa del conduttore e giornalista. Non a tutti i suoi ospiti fa piacere sottoporsi al controllo da parte di Signorini e c’è anche chi non ha voluto farlo e non è entrato. Il direttore della rivista Chi racconta dei suoi tamponi, ormai un numero elevato, mentre prepara tutto per il via alla nuova edizione del Grande Fratello Vip. Ammette che è ipocondriaco, una condizione che non lo fa di certo vivere tranquillo ma è al tempo stesso ironico nel raccontare come si protegge dal Covid – 19. La possibilità del contagio lo terrorizza e per chi è ipocondriaco è davvero dura, lo racconta ovviamente tra le pagine del suo magazine.

ALFONSO SIGNORINI: “OGNI COSA FA SALIRE L’ANSIA ALLE STELLE”

Ai tempi del Covid a vita per noi ipocondriaci è particolarmente dura – racconta Alfonso Signorini – Viviamo, come tutti, nella paura, ma nel nostro caso più che paura si tratta di terrore vero e proprio. Ogni momento è buono per vedere ovunque occasioni di contagio” e infatti durante il giorno passa dal gel all’alcol e altri disinfettanti spray. Inoltre, resta massima la protezione anche quando ha ospiti a cena.

Signorini tira semplicemente fuori il termometro, proprio come si fa al ristorante o in un qualsiasi negozio: “Lo estraggo come una colt dalla tasca dei pantaloni e dico: ‘Ti spiace?’. Qualcuno mi ha risposto pure di sì e ha alzato i tacchi, ma ai miei occhi non si è trattato di una grave perdita”. 

Per lui la mascherina è solo la FP2 e a volte quella chirurgica, la indossa subito dopo aver emesso la crema idratante così è sicuro di non dimenticarla. E’ sereno solo quando riceve l’esito del tampone, ne ha fatti una dozzina e ogni volta si agita tantissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.