Sulla maglietta di Gabriel Garko c’era già un’ironica confessione? (Foto)

Gabriel Garko ha commosso la maggior parte dei telespettatori del GF Vip con il suo coming out e l’abbraccio ad Adua Del Vesco ma c’è chi ha notato anche la maglietta indossata dall’attore quella sera (Foto). Garko ha voluto ironizzare sulla sua confessione? Il capo Dsquared2 indossato la sera in cui ha deciso di liberarsi del “segreto di Pulcinella” ha fatto capolino sotto la sua giacca. Chi badava più ai dettagli che alla parole ha pensato in un primo momento si trattasse del brand Armani, che la scritta sulla maglietta indicasse il nome dello stilista, invece la parola sulla t-shirt era VICIOUS (vizioso). I meno giovani ricorderanno il film del 1978 Il vizietto con Ugo Tognazzi, per qualcuno il riferimento è chiaro.

GABRIEL GARKO HA SCELTO QUELLA MAGLIETTA PER LA SUA CONFESSIONE?

Per chi non ricorda il film è una pellicola che racconta la storia di una coppia gay che tenta di vivere nel modo più naturale la condizione di famiglia omosessuale ma nel passato di uno dei due c’è una macchia, la relazione con una donna da cui è nato un figlio. Garko è un attore, il riferimento non sarebbe poi così strano, parliamo del grande Tognazzi e di un tema importante. 

Non c’è dubbio che l’attore sia sempre molto attento al suo look ma c’è chi pensa sia solo una coincidenza e che quella maglietta non rappresenti nessuna ironia, nessuna citazione, nessuna leggerezza. Chissà se nell’annunciata intervista di Gabriel Garko a Verissimo scioglierà anche questo dubbio, una curiosità per molti.

Alfonso Signorini intanto ha fatto sapere che Garko dopo il coming out alterna momenti in cui è sereno ad altri in cui sta male. Sono sbalzi d’umore, pianti che fanno parte del suo percorso. Molti hanno già dimenticato le sue parole di quella sera ma per lui restano indelebili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.