Anche Benedetta Parodi oggi mangia il panettone di Natale per tradizione, per San Biagio

Anche voi come Benedetta Parodi oggi a colazione avete mangiato una fetta di panettone di Natale? Oggi è San Biagio e la tradizione vuole che si mangi una fetta di panettone, magari avanzata, forse benedetta. Una tradizione che parte da Milano ma un po’ in tutta Italia se ne aggiungono altre. Benedetta Parodi non ha conservato il panettone aperto a Natale, c’è chi porta avanti la tradizione in modo perfetto, lei ne ha conservato uno intero per San Biagio. “Oggi ricordatevi di mangiare una fetta di panettone per proteggervi dal mal di gola… insomma ogni scusa è buona per noi golosi” e la Parodi in un solo post ha detto tutto.  La foto scattata da Benedetta Parodi nella sua sua cucina, una bella tazza con una bevanda calda, la fetta di panettone e il resto da condividere con la famiglia. Si tratta solo di una bella tradizione ovviamente, quelle credenze popolari che affondano però le radici in altro, ma intanto se avete in casa ancora un panettone è il giorno giusto per consumarlo.

PERCHE’ A SAN BIAGIO SI MANGIA IL PANETTONE?

Tutti sappiamo che San Biagio è il protettore della gola, era un medico e ha guarito con una benedizione un bambino a cui si era conficcata nella gola una lisca. Un antico detto milanese dice: “San Biàs a l’ te presèrve la góla da i rèsche de pèss e da töt ol rèst”, ovvero “San Biagio ti preservi la gola dalle lische di pesce e da tutti i malanni”. 
Il giorno di San Biagio chiude il tempo legato al Natale, e un’usanza nata a Milano e poi diffusa in tutta la Lombardia vuole che oggi si mangi del panettone avanzato.

Una leggenda popolare, ben più recente, racconta che una donna prima di Natale si recò da un frate, Frate Desiderio, per fare benedire il panettone che aveva preparato per la famiglia. Il frate era molto impegnato, le chiese di lasciarlo, l’avrebbe benedetto dopo. Passano i giorni, i mesi e lui dimentica il panettone, lo ritrova ormai secco, non lo butta, lo mangia. E’ il 3 febbraio e la donna torna e gli chiede il panettone benedetto. Il frate è addolorato, pensava che la donna non sarebbe più tornata. Va a prendere il contenitore vuoto e trova un panettone ben più grande, perfetto. Da qui la tradizione di mangiare il panettone il 3 febbraio nel giorno di San Biagio. C’è chi lo mangia avanzato dal Natale, basta un boccone da condividere, chi invece ne approfitta per portare avanti la tradizione e avere un’altra occasione golosa. Voi quali tradizioni avete in questo giorno importante per molti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.