Gli ultimi giorni del principe Filippo: sempre accanto alla sua Lilibet

Era Lilibet il “nome affettuoso” che Filippo aveva scelto per la sua regina. Per tutto il resto del mondo era sua maestà, la regina Elisabetta, per i suoi figli era l’adorata mamma. Ma per Filippo era Lilibet. L’ha sempre chiamata così e ha continuato a farlo anche nelle ultime ore della sua vita. Come raccontano i media inglesi oggi, all’indomani dalla morte del principe Filippo, il marito della regina Elisabetta ha voluto averla al suo fianco in queste ultime settimane così difficili. Le sue condizioni di salute sono peggiorate negli ultimi mesi ma nonostante l’isolamento forzato, causato dal covid, la regina c’è sempre stata per l’uomo con il quale ha passato oltre 70 anni della sua vita. Due stanze confinanti e tutto l’amore di cui Filippo poteva avere bisogno in questi ultimi giorni.

Gli ultimi giorni del Principe Filippo: la regina sempre al suo fianco

In queste ore in cui tanto si parla delle ultime ore del Principe Filippo, scopriamo che la regina aveva smesso di rispettare anche le regole: gli orari dei pasti ad esempio, venivano adattati in base alle esigenze del Principe, si cercava di stargli vicino il più possibile. Sul DailyMail leggiamo che nelle ultime settimane il Principe dormiva molto di più ma aveva anche ore di grande lucidità che passava in compagnia di sua moglie.

A Filippi, secondo la stampa britannica, poco importava dei festeggiamenti per il suo centenario, non badava a quella data. Voleva solo trascorrere il tempo che gli restava con la sua famiglia e in qualche modo, lo ha fatto. Nessuna celebrazione pubblica per il suo funerale che si terrà invece in forma privata. Dovrebbe essere prevista la presenza di una trentina di persone. E in queste ore si cerca di capire se il principe Harry ci sarà. Per i media inglesi non ci sono dubbi: il nipote della regina Elisabetta arriverà. Possibile invece che Meghan resti negli Usa, visto il suo stato interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.