Operata la figlia di Gianluca Vacchi: “Non laverò mai la maglia col suo sangue” (Foto)

Blu Jerusalema, la figlia di Gianluca Vacchi, è stata operata a causa della malformazione congenita rivelata subito dopo la nascita (foto). La figlia di Vacchi e Sharon Fonseca ha solo sei mesi e l’intervento per correggere la palatoschisi era indispensabile ma inevitabilmente ha portato sofferenza alla piccola. Con lei hanno sofferto la mamma e il papà e ancora una volta Vacchi ha voluto condividere sul social un momento delicato della loro vita, i uno scatto subito dopo l’operazione per essere vicino ai genitori che affrontano ogni giorno problemi di salute con i loro figli. “Sono stati giorni difficili” ha commentato l’imprenditore mostrando la foto con la sua bimba tra le braccia. Sono i primi momenti dopo l’intervento, Gianluca indossa la maglia bianca sporca di sangue, stringe tra le braccia la sua bambina cercando come può di alleviare il suo dolore.

GIANLUCA VACCHI CON LA PICCOLA BLU JERUSALEMA DOPO L’OPERAZIONE AL PALATO

“Lunedi , il nostro piccolo angelo Blu è stata operata per correggere la palatoschisi congenita . Sono stati giorni molto difficili, vedere una creatura innocente soffrire è un’esperienza molto provante. Lei, con la sua dolcezza e la sua forza ha attraversato questa tempesta con la calma e la forza di cui Dio l’ha dotata – scrive Vacchi – Sono orgoglioso di essere suo padre e non laverò mai la maglia col suo sangue delle prime ore post operatorie nelle quali le mie braccia erano la sua unica certezza…voglio che rimanga ogni ricordo interno ed esterno di questa profonda lezione di coraggio che questo piccolo angelo ha dato a me e a Sharon – poi conclude il suo post – Adesso siamo a casa e ringraziando Dio rivolgiamo un pensiero di solidarietà a tutti i genitori che stanno affrontando un problema di salute con le loro creature. Che Dio possa sempre proteggerli e benedirli”. 

Tenerissimo Vacchi con la sua piccola Blu, forte il suo messaggio da papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.