Harry fa nuove rivelazioni, quando stava male fingeva di stare bene

Harry d'Inghilterra racconta altro della sua vita, del suo malessere quando viveva con la famiglia reale

Harry d’Inghilterra fa un altro passo che lo allontana dalla famiglia reale o forse con le nuove rivelazioni William e Carlo potranno comprenderlo di più. In ogni caso la sua nuova intervista è ancora una volta senza freni ed è destinata a un nuovo polverone. Sono trascorsi due mesi dall’intervista a Oprah Winfrey con la moglie, questa volta Harry è solo mentre racconta tutto nel podcast settimanale Armchair Expert. E’ a Dax Shepard che il principe d’Inghilterra ha raccontato quanto fosse infelice da ragazzo. Addirittura Harry ha paragonato la sua vita a Corte a quella di Jim Carrey nel film The Truman Show. In quel famoso film il protagonista vive ignaro che la sua vita sia sempre ripresa dalle telecamere e che a spiarlo ci sia tutto il mondo.

LA VITA DI HARRY UN MIX TRA ZOO E TRUMAN SHOW

Non solo Truman show ma un vero zoo. Impossibile non pensare a Lady Diana quando racconta: “Da bambino, quando stavo male, facevo finta di stare bene anche se volevo lasciare la vita reale per quello che era successo a mamma”.

Sono emozioni che risalgono ad anni fa e lui le ha analizzate rispondendo agli haters del web: “L’odio è per chi vive un dolore irrisolto. Quando sei sconvolto da qualcosa e non stai bene, vai a cercare aiuto. Io, come tutti,  cercavo di mascherare ciò che provavo realmente, fingendo di sentirmi bene. Ho rifiutato i sentimenti”.

Sa di essere nato privilegiato ma sa anche che non si è mai abituato alle continue pressioni dell’essere un membro della famiglia reale inglese. “La vita mi  ha dato un posto in prima fila. La mia istruzione non era scolastica: la mia scuola era incontrare ogni giorno persone di tutto il Commonwealth”.

E’ felice oggi in California con Meghan, Archie e la bambina che sta per nascere, è sereno e cammina sentendosi più libero, soprattutto adesso che è padre e che può fare con suo figlio le cose semplici che non poteva fare in Inghilterra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.