Funerali Michele Merlo: dopo il no del parroco di Rosà arriva un sacerdote di Bologna

Non c’è pace per la famiglia di Michele Merlo che si sfoga dopo quello che è successo nelle ultime ore. Come saprete domani alle 17 sarà celebrato il funerale dell’ex cantante di Amici e, visto che ci si aspetta di ricevere un caloroso abbraccio da parte di diverse persone, per motivi di ordine pubblico, il sindaco di Rosà ha pensato di spostare la funzione presso lo stadio del paese. Una cosa che però non sarebbe andata giù al parroco del luogo che avrebbe rifiutato di celebrare la funzione. Lo rivela proprio il padre di Michele dai social e anche il sindaco del paese spiega quello che è successo nelle ultime ore.

Alla base di tutto ci sarebbe la decisione di spostare la cerimonia funebre fuori dalla chiesa, cosa avvenuta, purtroppo, decine e decine di volte e non solo nel recente periodo a causa del covid, ma in generale quando ci si aspetta tante persone per un rito funebre. Stadi, piazze, palazzetti, sono spesso diventati luogo di preghiera per l’ultimo saluto, senza che nessuno si scandalizzasse più di tanto. Ma a quanto pare, almeno secondo quanto ha riferito la famiglia di Michele, per il parroco di Rosà le cose stanno in modo diverso.

A riportare la notizia è stato Il giornale di Vicenza.

Il funerale di Michele Merlo domani alle 17 dopo il no del parroco di Rosà

Le parole del padre di Michele Merlo:

Don Angelo, il parroco del nostro paese non ha dato la sua disponibilità a celebrare le esequie allo stadio. Non capiamo il perché della scelta. Il parroco ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione fuori da una chiesa e in uno spazio come lo stadio. Ci siamo quindi rivolti a don Carlo, che ha accettato subito di accompagnare nostro figlio nel suo ultimo viaggio, dal luogo adatto ad accogliere in sicurezza tutti quelli che vorranno salutarlo“.

Un commento è arrivato anche da parte del sindaco di Rosà Paolo Bordignon che ha dichiarato:

Celebrerà il parroco di Bologna, non voglio entrare nel merito delle scelte. Posso solo dire che i due sacerdoti si sono già parlati e che ora è tutto risolto: il funerale di Michele si svolgerà come desiderato dalla famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.