Un intervento estetico ha sfigurato il viso di Charlene di Monaco?

charlene di monaco viso

Il principe Alberto chiede di lasciare in pace sua moglie Charlene di Monaco ma un sito spagnolo torna alla carica e racconta che la principessa sarebbe stata sfigurata da un intervento estetico. Tutto ciò che le è accaduto negli ultimi mesi, quasi un anno, dipenderebbe da un ritocco sbagliato e non da una malattia, da problemi di salute che ha in parte risolto in Sudafrica? Addirittura il magazine Lectarus riporta che Charlene Wittstock sarebbe rimasta sfigurata a vita. Il gossip sembra assurdo, la principessa Charlene di Monaco non si è mostrata solo in foto, l’abbiamo vista tutti nel giorno del suo ritorno al Principato. Di certo provata e molto dimagrita ma per niente sfigurata. Al momento il Principato non si è espresso e il pettegolezzo riporta di un’operazione estetica fatta a Dubai. Qual è la verità del ritiro dalla vita pubblica per Charlene Wittstock?

Charlene di Monaco ha avuto problemi dopo un ritocco al viso?

Una settima si parla di problemi di salute gravi, un’altra di problemi risolti, poi ancora di crisi coniugale tra Alberto e Charlene, fino ad arrivare alla presunta depressione della principessa. Adesso un ritocco estetico finito male, un’operazione fatta a Dubai. La verità è che passano i giorni e la moglie di Alberto di Monaco non solo non è accanto a lui ma nemmeno vicina ai suoi figli. In ogni caso possiamo solo immaginare il tormento di una mamma che non può occuparsi dei suoi bambini.

Lectarus insiste: “La presunta malattia di Charlene di Monaco non esiste. C’è un’altra ragione dietro il suo ritiro”. Sembra che lei abbia anche chiesto a Caroline e Stephanie di occuparsi dei gemellini, forse questa è l’unica cosa giusta in tante chiacchiere. Ma dov’è la verità? Non sarebbe vera l’infezione all’orecchio, al naso e alla gola o al contrario lo è e deriva da quel presunto ritocco non andato a buon fine? Ci auguriamo che la principessa torni presto a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.